Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Via Pistoia

In Bmw nella zona 167 con un carico di eroina, bloccati dopo un inseguimento

Marco Perrone, 38enne, e Paola Villa, 43enne, leccesi, sono stati arrestati dai poliziotti della squadra mobile. Avevano quasi 110 grammi di droga in due involucri e si trovavano in via Pistoia, quando è scattato il controllo. Hanno cercato invano di fuggire

Via Pistoia.

LECCE – In giro con una Bmw nella zona 167/C, periferia di Lecce, a bordo uno scottante carico di eroina, hanno fiutato da lontato la presenza dei poliziotti della sezione antidroga della squadra mobile. E pensare che questi ultimi erano in borghese.

Ma Marco Perrone, 38enne, e Paola Villa, 43enne, leccesi, vecchie conoscenze della polizia, devono aver intuito in qualche modo che quelle persone in strada erano investigatori e così hanno provato ad allontanarsi, cercando di raggiungere viale dello Stadio, dal quale averebbero avuto due opzioni: fiondarsi verso il centro o, magari, tentare di raggiungere la statale per San Cataldo e da lì, la tangenziale. I poliziotti, però, sono stati pià lesti. Un breve inseguimento e la Bmw s’è dovuta fermare.

Gli agenti si trovavano in quella zona della città, e per la precisione in via Pistoia, su sollecitaizone del questore, Vincenzo Carella, che già ieri sera ha messo in atto un largo raggio nelle vie cittadine battute dai consumatori di sesso “mordi e fuggi” e che questa mattina ha organizzato controlli a tappeto antidroga in vari punti del capoluogo, comprese sedi delle scuole ed in altri centri solitamente frequentati di mattina dai giovani.

Il “colpo”, però, la polizia l’ha fatto quando s’è spostata verso la periferia. Notata quella Bmw, che si muoveva lenta, con i due occupanti dai volti tesi, hanno rischiato di vederseli sfuggire quando l’auto ha improvvisamente accelerato, facendo volare via dal finestrino un paio di involucri piuttosto voluminosi. Un tentativo disperato di rallentare gli agenti.

Recuperati, dentro c’erano poco meno di 110 grammi di eroina. La coppia è così finita in manette con l’accusa di di detenzione ai fini di spaccio in concorso. Durante le perquisizioni, gli agenti hanno trovato anche 695 euro, possibile provento di spaccio. I due sono stati condotti in carcere, su indicazione del sostituto procuratore di turno, Donatina Buffelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Bmw nella zona 167 con un carico di eroina, bloccati dopo un inseguimento

LeccePrima è in caricamento