Cronaca

Ateneo, partono gli esposti dell'ex rettore Laforgia per diffamazione e calunnia

Nuova bufera nell'Università del Salento. L'ex reggente ha inviato in Procura segnalazioni riguardanti i sindacalisti Tiziano Margiotta e Manfredi De Pascalis; dei docenti universitari Luigi Melica, Vincenzo Tondi della Mura e Luigi Portaluri; e dei giornalisti Tonio Tondo e Danilo Lupo

LECCE – Continua ad arricchirsi di esposti e ipotesi (tutte da verificare) la querelle giudiziaria che ruota attorno all’Università del Salento, da alcuni mesi al centro di una bufera mediatica e giudiziaria. Nei giorni scorsi, infatti, un nuovo esposto è stato depositato in Procura dalparte dall’ex rettore Domenico Laforgia nei confronti dei sindacalisti Tiziano Margiotta e Manfredi De Pascalis; dei docenti universitari Luigi Melica, Vincenzo Tondi della Mura e Luigi Portaluri; e dei giornalisti Tonio Tondo e Danilo Lupo.

In questa nuova inchiesta coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Lecce Paola Guglielmi (lo stesso pubblico ministero titolare dei procedimenti riguardanti l’Ateneo salentino) si ipotizzano, a vario titolo, i reati di diffamazione, calunnia e furto.

Il nuovo fascicolo farebbe riferimento alla presunta campagna accusatoria e diffamatoria che, secondo l’ex magnifico, alcuni indagati avrebbero mosso nei confronti dell’ingegnere di origini baresi.  Negli esposti depositati nei mesi scorsi si puntava il dito contro il presunto conflitto di interessi che avrebbe visto come protagonista Laforgia, tra le attività private e il ruolo pubblico del magnifico dell’Università del Salento, e la gestione della stessa. Accuse che avrebbero avuto, sempre secondo il denunciante, eco e cassa di risonanza attraverso parte dei mass media.

Le ipotesi di furto, invece, farebbero riferimento alla sparizione di alcuni documenti dal dipartimento della facoltà di Lettere. Documenti riservati che alcuni degli indagati, secondo quanto denunciato nell’esposto avrebbero sottratto per interessi personali, finalizzati a screditare l’ex reggente dell’Università del Salento.

Tesi accusatorie ancora tutte da accertare e da dimostrare. Nei giorni scorsi vi sarebbero già stati degli ascolti in merito all’inchiesta condotta dalla Procura del capoluogo salentino e il pubblico ministero potrebbe a breve sentire gli indagati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ateneo, partono gli esposti dell'ex rettore Laforgia per diffamazione e calunnia

LeccePrima è in caricamento