Ferì sette agenti in stazione, espulso ghanese. Era seguito dalla Digos

Dopo la condanna, l'accompagnamento per il rimpatrio. Il 45enne Hudu Yussif, un soggetto su cui c'erano attenzioni particolari

LECCE – Una breve nota del Viminale, che ha raggiunto però solo canali nazionali, ha annunciato ieri l’espulsione, con accompagnamento al  Centro per i rimpatri di Ponte Galeria (Roma), di un ghanese di 45 anni. Si tratta di Hudu Yussif.

L’uomo, il 15 giugno scorso, era stato fermato per un controllo dalla polizia nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Lecce. Nell’occasione, aveva reagito molto male, tanto che, divincolandosi per evitare che le verifiche proseguissero, spingendo e strattonando, era riuscito in un primo momento a scappare, non senza aver contuso ben sette poliziotti.  

Il 45enne era comunque stato rintracciato poco dopo e arrestato. Nel procedimento con rito abbreviato è poi arrivata la condanna a un anno e, nelle scorse ore, anche l’espulsione, adottata con il nulla osta del magistrato. Fin qui, i fatti. Per una vicenda, però, mai emersa nelle cronache fino a qualche ora addietro.

Un profilo tenuto basso, forse perché sul conto di quell’uomo erano in atto accertamenti particolari. Insomma, dietro non c’è stata la solita rissa in stazione. In questa storia, non vi è di mezzo qualche bottiglia di troppo e la classica scazzottata, come in altri episodi.  

Approfondedo la vicenda, si viene così a scoprire che quel giorno di metà giugno, per il controllo di Yussif (che non risulta domiciliato a Lecce: veniva da fuori), c’erano agenti di polizia delle volanti, ma anche investigatori della Digos. E proprio la Digos ha effettuato il fermo, dopo il tentivo di fuga. Insomma, il 45enne era un soggetto che in gergo si definisce “attenzionato”. Null’altro emerge di preciso, ma il fatto stesso che la divisione specializzata in investigazioni su attività eversive stesse seguendo il 45enne, apre più di qualche inevitabile interrogativo sul suo conto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Anziana madre non ha sue notizie da giorni e chiede aiuto: 49enne trovato senza vita

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Rapine con auto rubate durante il lockdown: fermata la banda

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

  • Scavalca tre muri dopo il furto: fuga spericolata, ma braccato e arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento