Finto incaricato del Comune ruba i soldi ed una carta bancoposta a 91enne vedova

La malcapitata anziana leccese frodata da un impostore. E intanto un uomo di Ischia è stato denunciato per aver attivato in modo fraudolento un contratto di fornitura di energia elettrica

I carabinieri di Santa Rosa.

LECCE – Per un truffatore scoperto e denunciato, ce n’è sempre un altro in circolazione. E, purtroppo, come avviene sempre più spesso, le vittime predilette sono persone anziane. Nonostante campagne di prevenzione, intere puntate in televisione, articoli sui quotidiani e giornate dedicate con forum, sono ancora troppi gli uomini e le donne, spesso sole, che hanno superato una certa età e che diventano facili prede di soggetti senza scrupoli.

Come la nonnina di 91 anni, vedova, che ha dovuto fare denuncia ai carabinieri della stazione di Santa Rosa, dopo essere stata abbindolata da uno sfacciato che si è presentato alla porta, qualificandosi come un dipendente del Comune, incaricato della misurazione dell’immobile. La regola da seguire è questa: mai far entrare a soggetti simili, per qualsiasi ente si presentino. Si tratta quasi sicuramente di un impostore. Piuttosto, occorre chiamare subito il 112 o il 113.  

Purtroppo, però, ancora in tanti ci cascano e così l’uomo è riuscito a carpire la fiducia dell’anziana e, dopo essere entrato, in casa si è impossessato di una busta. Dentro cerano la carta bancoposta della donna e una banconota da 100 euro. Poi, s’è subito dileguato.

Le indagini sono al momento in corso e i carabinieri intendono capire soprattutto se questo sia stato un caso da circoscrivere o l’opera di qualcuno che, più o meno con le stesse modalità, sta  compiendo truffe in serie, dimostrandosi avido e senza un briciolo di cuore.

Fornitura di energia, ma l'utente è ignaro

Sempre per truffa, poi, ma in una situazione differente, i carabinieri della stazione di Lecce principale, al termine di un rapida indagine, hanno denunciato a piede libero M.P., 69enne originario di Reggio Emilia, ma residente a Ischia.  L’uomo, infatti, come accertato dai carabinieri, avrebbe attivato in modo fraudolento, a nome di una persona ignara residente a Lecce, un contratto di fornitura di energia elettrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

Torna su
LeccePrima è in caricamento