Traffici di droga, quattro dei blitz "Froth" e "Contatto" finiscono in carcere

Arrestati per scontare le pene alle quali sono stati condannati alcuni dei personaggi delle pagine di cronaca degli anni scorsi

LECCE – I primi tre hanno avuto a che fare con l’operazione “Froth”, dove il termine sta indicare la schiuma: così sarebbero state indicate partite di cocaina ed eroina. Il quarto, con l’operazione “Contatto”. Blitz, il primo, della guardia di finanza e il secondo dei carabinieri, incentrati tutti e due su vari traffici di sostanze stupefacenti. Ora, per loro, è venuto il momento di scontare le pene definitive.

I vari arresti, eseguiti in questi giorni, sono avvenuti in diverse località salentine. A Lecce, i carabinieri della stazione di Santa Rosa, hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale presso la Corte d’appello di Lecce a carico di Alessio Bellanova, 37enne di Campi Salentina. Deve espiare cinque anni, sei mesi e diciassette giorni per associazione delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Sempre Santa Rosa ha eseguito anche un’altra carcerazione, quella a carico del leccese Luca D’Attis, 40enne, il quale deve espiare una pena di sette anni e nove mesi di reclusione per lo stesso motivo di Bellanova.

A Bagnolo del Salento, invece, i carabinieri dell’Arma locale hanno fermato Eugenio Antonio Campa, 61enne del posto. Nel suo caso, pena residua di sei anni, sette mesi e ventiquattro giorni. I fatti legati all’operazione “Froth” furono commessi nelle province di Lecce e Brindisi dal 2012 al 2013.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Legato, invece, a “Contatto”, è il nome di Marco Pica, 40enne di Sogliano Cavour. Anche nel suo caso, pende una condanna per associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti a cinque anni e due mesi di reclusione. Le indagini furono svolte dal Nucleo operativo della compagnia di Maglie, che ha proceduto anche a questa esecuzione, con la collaborazione dei colleghi di Cutrofiano. Tutti e quattro sono stati condotti in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Puglia, sono 23 i nuovi positivi al coronavirus registrati in un giorno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento