Colpo dei ladri, saccheggiati due appartamenti in zona Partigiani

I furti sono avvenuti lo stesso giorno in un condominio di via Albanese e scoperti dalle malcapitate vittime in orari diversi, tanto che la polizia ha dovuto fare capolino prima di mattina e poi di pomeriggio. Sottratti preziosi

Foto di repertorio.

LECCE – Due appartamenti saccheggiati di monili d’oro e altri oggetti preziosi. Un bottino piuttosto ingente, da quantificare con precisione. I ladri tornano a fare capolino nella zona di piazza Partigiani, a Lecce. Praticamente, nella stessa zona dove, all’inizio del mese, hanno già tentato, invano, di forzare una cassaforte, non riuscendovi e portando via, comunque, soldi in contanti. 

I furti sono avvenuti entrambi nelle ore mattutine di martedì 26 novembre, quando nelle due abitazioni, nello stesso condominio, i proprietari erano assenti per lavoro e per sbrigare le incombenze quotidiane. Tanto che la polizia è dovuta tornare due volte nello stesso palazzo, a distanza di ore, perché il primo episodio, al quarto piano, è stato scoperto verso mezzogiorno, e il secondo, al quinto, nel corso del pomeriggio.

I furti, per la precisione, si sono verificati in via Domenico Tommaso Albanese, una traversa che collega via Lupiae con via Benedetto Croce, quasi all’altezza di piazza dei Partigiani e della chiesa di San Giovanni Vianney. A breve distanza del precedente episodio, consumato domenica 3 novembre, in via Bartolomeo Ravenna. 

In questo caso, dopo essere riusciti a varcare il portone dell’edificio, i malviventi hanno forzato le porte d’ingresso dei due distinti appartamenti e a perpetrare i colpi, senza farsi notare da nessun altro residente del palazzo. In entrambi i casi, i proprietari, rincasando, si sono così ritrovati davanti alla sgradevole sorpresa di stanze messe completamente a soqquadro e oggetti preziosi mancanti. Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia delle volanti e la scientifica per i sopralluoghi.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento