Colpi a raffica nelle ultime notti: bar, due distributori e scuole nel mirino di bande di ladri

Malviventi scatenati: a Lecce ladri nuovamente nel bar Santa Maria. A Surano e Corigliano d'Otranto presi di mira i locali attigui a distributori di carburante: rubate gratta e vinci e sigarette per circa 9mila euro. A Taurisano effrazioni nella scuola elementare e nel professionale

In alto, la finestrella del bar Santa Maria da cui sono entrati i ladri.

LECCE – Le rapine sembrano in calo. I pattugliamenti si fanno più serrati e con la crisi mordente dei commercianti gli stessi malviventi forse stanno pensando che il gioco non sempre valga la candela. Il più delle volte si racimolano pochi spiccioli, per poi dover fuggire a bordo di malconce auto rubate, magari dovendo cercare un luogo dove bruciarle. Troppi i rischi ad agire in pieno giorno. Telecamere, testimoni, auto di carabinieri e polizia in giro. Forse per questo si opta sempre più per altri tipi di crimini.

A non tramontare mai, infatti, sono i furti al calar delle tenebre, quando il territorio diventa più difficile da controllare. Così, bar, scuole, distributori di carburanti entrano sempre più nel mirino di bande che agiscono dopo aver magari saggiato i sistemi di sicurezza e trovato le falle. Nelle ultime notti di furti n’è stata fatta una vera e propria raffica. Solo in quella appena trascorsa, i soliti ignoti hanno racimolato un bottino che rasenta un totale di 9mila euro, fra sigarette, denaro contante e biglietti delle lotterie istantanee.

Fra le vittime, ancora una volta, i titolari del bar “Santa Maria” di Lecce, che sorge esattamente all’angolo fra le vie Gabriele D’Annunzio e Colonnello Costadura. Già a metà ottobre, infatti, qualcuno si era infilato nel locale, attraverso una stretta finestra posta a oltre 3 metri d’altezza. E la tecnica impiegata due mesi dopo è stata identica. Si presume quindi che il furfante sia sempre lo stesso. Magari qualcuno che bazzica in zona.

Agile e molto magro, in grado di arrampicarsi (forse con la complicità di qualcuno che lo sorregge dal basso) per poi infilarsi nella finestrella del laboratorio, posta su via D’Annunzio. Questa volta il malvivente ha portato via un centinaio di euro dal registratore di cassa e i gratta e vinci che si trovavano in una bacheca di legno posta proprio al di sopra. Questi ultimi, per un valore da quantificare. Inutile anche raccontare del nervosismo che si respirava questa mattina nel bar. Ai carabinieri del Norm di Lecce, giunti per un sopralluogo, i proprietari hanno raccontato la stessa, identica storia narrata già due mesi addietro agli agenti di polizia della questura. E purtroppo non ci sono telecamere.

Da un bar del centro di Lecce, a quelli di due distributori di carburante nel Magliese. Sempre la scorsa notte, una banda (probabilmente gli stessi soggetti) ha fatto razzie fra Surano e Corigliano d’Otranto. In entrambi i casi è stato usato un grosso attrezzo, forse una mazzuola, per sfodnare le pareti e crearsi un varco.

A Surano, lungo la provinciale per Ruffano, i ladri hanno racimolato nel locale attiguo alla Total Erg circa 3mila e 500 euro di sigarette. Anche in questo caso, nessuna telecamera di sorveglianza. Ancor più corposo è il bottino raggranellato nel bar del distributore Aviolamp lungo la provinciale fra Maglie e Cutrofiano, in territorio di Corigliano d’Otranto. Oltre al carico di “bionde”, i ladri qui hanno trovato anche diversi gratta e vinci. Valore totale: 5mila euro. Qui, però, esiste un sistema di videosorveglianza e i carabinieri della compagnia di Maglie, che indagano su entrambi i casi, partiranno proprio dalle riprese nell’indagine.  

Non solo i locali commerciali, però, patiscono effrazioni. Di recente diversi sono stati i furti nelle scuole. A Taurisano, lunedì mattina, sono stati denunciati ben due episodi presso il commissariato di polizia locale. I ladri si sono intrufolati sia nella scuola elementare “Vanini” di via Addis Abeba, nei pressi della provinciale per Ugento, sia nella succursale del professionale “Bottazzi” di via Salvo D’Acquisto, accanto alla provinciale per Acquarica del Capo.

In entrambi i casi, i ladri hanno avuto gioco semplice perché hanno dovuto soltanto scardinare le porte d’ingresso. Una volta dentro, hanno forzato gli sportelli dei distributori automatici di bevande e merendine, portando via i cassetti con le monete. Il valore è quasi impossibile da quantificare. I furti potrebbero essere avvenuti a cavallo della notte fra sabato e domenica o fra domenica e lunedì. Difficile dirlo, perché anche in questi casi non ci sono occhi elettronici a sorvegliare gli istituti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una cosa è certa, i casi di Taurisano si sommano a quelli della vicina Ugento, dove i malviventi hanno fatto irruzione la settimana scorsa in ben due scuole, fallendo il colpo in una terza. Per le forze dell'ordine e gli istituti di vigilanza, il solito tour de force del periodo festivo. Pochi mezzi per sorvegliare un territorio, il Salento, enorme e spesso nemmeno il conforto di antifurti o altri sistemi per scoraggiare i predoni.          

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento