Cronaca Via M. Buonarroti

La refurtiva è poca e i ladri inviperiti rompono la vasca da bagno

Il furto consumato in un immobile di via Michelangelo Buonarroti, strada già di recente "visitata" dai malviventi. Rubati solo due centrotavola d'argento, l'intera casa a soqquadro. Ladri anche nell'Accademia di Belle arti, nel centro storico

LECCE – Diversi furti si sono verificati nelle ultime ore a Lecce, e in un caso, ancora una volta, ad essere preso di mira è stato un appartamento, messo letteralmente a soqquadro dai ladri che, forse inviperiti per aver racimolato poca roba, hanno anche danneggiato una vasca con idromassaggio.

E’ successo nel pomeriggio di ieri in via Michelangelo Buonarroti. Intorno alle 17 risale la scoperta del furto, ad opera di un vicino di casa di una coppia che era fuori al momento in cui è avvenuto il fatto.

L’uomo ha notato movimenti sospetti, la porta dell'appartamento, nella palazzina, semiaperta e una luce provenire da una finestra. Accertatosi del fatto che i padroni fossero fuori, con una chiamata, è stata quindi contattata la polizia.

Gli agenti di una volante hanno svolto un sopralluogo e solo più tardi, al rientro dei proprietari, s’è scoperto che all’appello mancavano due centrotavola d’argento.

Per il resto, non c’erano altri oggetti di particolare valore, nell’appartamento, e questo potrebbe aver scatenato l’ira dei ladri che hanno gettato all’aria cassetti in soggiorni e nella stanza da letto, arrivando poi a rompere anche la vasca.

Più il danno totale subito dai malcapitati, dunque, di quello della scomparsa della refurtiva stessa. Val solo la pena rammentare che tra i confinanti rioni San Guido di Lecce è Castromediano di Cavallino, questo è solo l’ennesimo furto in appartamento in pochi mesi. Diversi ne sono stati eseguiti anche di recente e un altro immobile della stessa via Buonarroti è stata “visitata” dai ladri a fine ottobre

Diversa, invece, la vicenda che vede al centro l’Accademia di Belle arti, nel pieno centro storico, accanto a Porta Rudiae. Ignoti, nel corso della notte, sono entrati di soppiatto forzando un ingresso secondario e poi scardinando le macchinette di bevande e merendine per racimolare come bottino le monete custodite all’interno. Anche in questo caso, sul posto, si sono diretti gli agenti di polizia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La refurtiva è poca e i ladri inviperiti rompono la vasca da bagno

LeccePrima è in caricamento