Ladri scatentati in città: svaligiati bigiotteria del centro e due appartamenti

I furti in viale Lo Re e via Pepe. Nel primo caso, scassinato il lucchetto di una saracinesca: il negozio di proprietà di un pakistano che era appena rientrato da un viaggio all'estero. Il danno è da quantificare. Nel secondo, malviventi in due abitazioni di un'unica villetta: rubati gioielli d'oro

La polizia in via Pepe per il sopralluogo di furto.

LECCE – C’è chi ruba bigiotteria e chi si concentra sui monili d’oro. Tutto fa brodo, se si tratta di ricavarne un po’ di soldi, anche se il bottino non è ingente.

Diversi i furti consumati nel corso dell’ultimo fine settimana e in tutti i casi, nelle indagini, procede la polizia. Un picco di episodi scoperti s’è verificato, in particolare sabato pomeriggio, anche se in un caso è impossibile stabilire quando sia avvenuto realmente il fatto, perché si tratta di un’attività commerciale che è rimasta chiusa per diverse settimane: il proprietario, un cittadino pakistano, era tornato nel suo Paese d’origine per una breve vacanza.

Al suo ritorno a Lecce, dunque, l’amara scoperta: qualcuno, forse sapendo della sua partenza, ne ha approfittato per infilarsi nel negozio, una bigiotteria, e fare incetta di monili.

Il dato particolare è che si tratta di una bigiotteria nel pieno centro di Lecce, ma che nonostante ciò nessuno s’è accorto di nulla. Evidentemente. 

L’attività commerciale, infatti, si trova al civico 34 di viale Lo Re, a beve distanza da Porta San Biagio e quindi da uno dei varchi principali per i locali della “movida” notturna. Ciononostante, i malviventi hanno agito praticamente indisturbati, scassinando la saracinesca. 

Una volta dentro, hanno svaligiato il negozio di tutto ciò che sono riusciti ad arraffare, per poi dileguarsi. Il furto, come detto, è stato scoperto solo quando il proprietario ha riaperto i battenti. S’è accorto del lucchetto spaccato e così ha chiamato la polizia per un sopralluogo. Sul posto è giunta una volante. Il danno è da quantificare.

Ammonta invece a circa mille euro un altro danno, quello subito dai proprietari di una villetta a due piani di via Ludovico Pepe, traversa di viale della Libertà. L’abitazione è divisa in due parti, nelle quali vivono i componenti di una singola famiglia.

I malviventi hanno agito presumibilmente nel tardo pomeriggio, quando nelle abitazioni non c’era nessuno e anche le attività vicine (un gommista e un elettrauto) erano chiuse. Solo in tarda serata, al rientro, i proprietari hanno scoperto che qualcuno si era introdotto in entrambi gli appartamenti. Nel livello al primo piano hanno infranto una finestra ed hanno rovistato ovunque. Alla fine, i malviventi hanno scovato alcuni gioielli d’oro e se ne sono impossessati. Al piano terra, stessa cosa: forzata una porta finestra, ma non hanno trovato nulla di proprio interesse.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ possibile che i ladri siano entrati scavalcando direttamente il cancello, non particolarmente alto, o sfruttando un cortile di un palazzo attiguo, dove vi sono alcuni garage. Nello stesso modo s’è verificato in passato un furto in un appartamento di via Carlo Massa, che di via Pepe è una parallela. E in tutta la zona, ormai, non si contano più le effrazioni nelle abitazioni dei cittadini . 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento