Cronaca Via Adriatica

Coperchio di tombino per sfondare vetro, bottino molto magro: 8 euro

"Spaccata" nella notte nel bar annesso all'area di carburanti Tamoil di via Adriatica, ma la refurtiva ammonta soltanto a quanto contenuto all'interno del registratore di cassa, pochi spiccioli. Sul posto, per i rilievi, le volanti di polizia. Decisamente superiore il danno arrecato alla struttura

Nastro adesivo da imballaggio e un pannello per coprire il vetro sfondato.

LECCE – Se non è il bottino più basso della storia, poco ci manca: 8 euro. La notte scorsa i soliti ignoti hanno messo a segno una “spaccata” che ha procurato più danni e fragore che altro. Le tasche piangono, questa mattina, per i malviventi che alle 2,40 di notte hanno sfondato la porta a vetri del bar “Belvedere”, annesso all’area di servizio Tamoil, al civico 141 di via Adriatica. Per aprirsi un varco all’interno i ladri hanno sradicato il coperchio di ghisa di un tombino, usandolo come ariete.

La porta a vetri d’ingresso è crollata, e uno dei furfanti s’è anche tagliato, perché sul posto sono state trovate tracce di sangue. Ma fra antifurto e videocamere di sorveglianza spianate, il tempo per l’azione è stato davvero limitato. Così, sono stati sottratti soltanto le monete contenute nel cassetto del registratore (8 euro, appunto). Null’altro sembra che manchi all’interno, dopo il sopralluogo effettuato. E così, il vero danno che si registra è quello all’infrastruttura.

Questa mattina il bar tutto si presentava, tranne che un bel vedere. I gestori sono stati costretti a riparare provvisoriamente l’ingresso usando un pannello pubblicitario e nastro da imballaggio. Sul posto sono intervenute le volanti di polizia per un sopralluogo. Saranno visionati i nastri del sistema di videosorveglianza per cercare di scoprire l’autore (o gli autori) del magro furto, probabilmente fuggito in direzione delle marine.

Diversamente era andata a fine marzo, quando altri malviventi erano riusciti a portare via l'intero registratore di cassa e due slot-machine. Proprio in seguito a quel furto, era stato allestito un adeguato sistema di videosorveglianza. Questo non ha impedito a qualcuno di tornare alla carica, per racimolarne però davvero ben poco.      

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coperchio di tombino per sfondare vetro, bottino molto magro: 8 euro

LeccePrima è in caricamento