Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca Rudiae / Piazza Muratori Filippo

Ladri in corsia: rubati computer e cellulari del cappellano del "Vito Fazzi"

Sparito anche un i-pad. Il furto nel primo pomeriggio. Il sacerdote aveva chiuso la porta a chiave, ma i malviventi hanno forzato la serratura, impossessandosi degli oggetti di maggior valore all'interno dell'ufficio, che sorge proprio accanto alla cappella. Indaga la polizia

LECCE – Non c’è più religione e ora neanche il computer. Sparito con due cellulari e un i-pad. La vittima è don Gianni Mattia, cappellano dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Proprio accanto alla cappella, al piano terra del plesso centrale del nosocomio, il sacerdote ha a disposizione un piccolo ufficio, che chiude abitualmente a chiave in sua assenza.

Una precauzione importante, quanto questa volta inutile. Nel primo pomeriggio, infatti, qualcuno s’è introdotto dopo aver forzato vistosamente la serratura. E, senza farsi scoprire da nessuno, ha messo mani ovunque, cercando qualcosa di valore di cui impossessarsi. Non trovando soldi o altro, non ha però certo desistito dall’intento. E, anzi, ha fatto incetta di dispositivi tecnologici. L’ignoto ha infatti rubato il computer portatile, un i-pad e due telefoni cellulari che don Gianni aveva lasciato sulla scrivania.

Solo al suo rientro ha fatto la scoperta. Ed ha chiamato la polizia. Sul posto gli agenti delle volanti per un primo sopralluogo e per raccogliere la denuncia. Sorprendente che non vi siano testimoni dell’accaduto, in luoghi così frequentati come le corsie di un ospedale.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in corsia: rubati computer e cellulari del cappellano del "Vito Fazzi"

LeccePrima è in caricamento