Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Piazzale Bologna

Rubavano nel furgone di Telerama: arrestati. E la vigilanza sventa altro furto di camion

Notte movimentata a Lecce e in provincia. Le volanti di polizia hanno stretto le manette ai polsi di due bulgari che avevano appena sottratto il collettore di un mezzo della tv privata. A Trepuzzi le guardie giurate scoprono il tentativo di furto di un camion della Sovad

Foto di repertorio.

LECCE – Volevano rubare dall’interno del furgone della stampa. E così ora, inevitabilmente, finiscono sui giornali. Due bulgari senza fissa dimora, Tsvetelin Ivanov, 20enne, e Yordan Aleksandrov, 33enne, sono stati agguantati dagli agenti di polizia della sezione volanti e arrestati. Il fatto è avvenuto alle prime luci dell’alba, in piazzale Bologna. L’intervento degli agenti è stato pressoché provvidenziale: in quella zona della 167 di Lecce ci stavano passando per un normale controllo del territorio. E ai loro occhi non sono sfuggiti due giovani vestiti di nero, che armeggiavano vicino a un furgone di colore beige. Sulla fiancata, una scritta inconfondibile: Telerama.

L’orario e l’atteggiamento sospetto hanno ovviamente messo in guardia i poliziotti, che si sono avvicinati per identificarli. I due non sembravano per nulla giornalisti. E i guai sono iniziati quando gli agenti hanno contestato loro il fatto di averli perfettamente visti, qualche istante, cercare di sbarazzarsi di uno zaino nero.

Dentro c’erano un catalizzatore d’auto, una catena in metallo con delle lame auto-rotanti, una pinza di ferro utilizzata per agganciare le catene di ferro, e un cric di ferro, evidentemente usato per sollevare il furgone vicino al quale erano stati visti arrabattarsi. L’accertamento ha evidenziato la compatibilità del catalizzatore tranciato con il furgone Fiat Scudo della tv privata leccese, che era posteggiato sotto casa di un dipendente dell’amministrazione. E sono scattate le manette per furto aggravato in concorso, in flagranza di reato.

E sempre nella notte, non è andata bene neanche ad altri ladri, che però non sono stati acciuffati. Poco prima delle 3 del mattino, presso la centrale operativa delle guardie giurate de “La Vigile” di Trepuzzi, è arrivato il segnale d’allarme proveniente dalla ditta Sovad di via Campi.

Una pattuglia è andata di volata sul posto per controllare e il vigilante ha notato che la catena del cancello d’ingresso era stata manomessa. Il lucchetto era stato letteralmente spaccato. Durante la perlustrazione all’interno, la guardia ha riscontrato che obiettivo certo dei ladri era stato un camion. Avevano tentato di forzare il bloccasterzo e di metterlo in moto. Nel cassone è stata trovata una piccola tanica di gasolio. Ma dei ladri nessuna traccia. Perso troppo tempo per cercare di far partire il mezzo e sapendo che l’allarme avrebbe di lì a poco attirato qualcuno, hanno preferito dileguarsi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubavano nel furgone di Telerama: arrestati. E la vigilanza sventa altro furto di camion

LeccePrima è in caricamento