Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Rudiae / Viale Ugo Foscolo

Spaccano cordolo e lo usano per sfondare vetro e rubare nell'area servizi

Ladri in azione in città. Preso di mira il bar del distributore di carburanti Ip del Gruppo Api di viale Ugo Foscolo. I malviventi hanno rotto un pezzo di asfalto e sfondato la vetrata, rubando però soltanto una macchinetta cambia soldi. Disturbati, hanno battutto in ritirata. Danno da quantificare

Il cordolo usato per sfondare il vetro.

LECCE – Nessuno scrupolo, e, anzi un'eccessiva temerarietà. Incuranti persino del fatto che quel distributore di carburanti sorga in una zona piuttosto viva anche di notte, l'hanno depredato dopo aver danneggiato la vetrata (nella foto in basso il punto da cui hanno fatto irruzione), fuggendo però con un bottino meno sostanzioso di quanto probabilmente sperassero.

I malviventi, forse, hanno rischiato seriamente di essere acciuffati, quantomeno di essere intercettati da qualche pattuglia.

Qualcuno, infatti, forse attirato anche dal fragore del vetro crollato sotto i loro colpi, ha notato movimenti anomali ed ha chiamato la polizia. Nonostante fossero circa le 2,30 del mattino, infatti, il tratto di circonvallazione di viale Ugo Foscolo resta, ovviamente, fra i più punti più trafficati di Lecce, considerata anche l’estrema vicinanza dell’ingresso principale del capoluogo per chi proviene da Brindisi e di viale Michele De Pietro, arteria che conduce verso il centro.

Gli agenti delle volanti, in queste ore, sono a caccia del gruppo di ladri che ha rubato una macchinetta cambia soldi all’interno dell’area di servizio Ip del Gruppo Api.

DSCN0967-2Il bottino è in via di quantificazione, ma il danno annovera anche la porta-vetrata del bar, sfondata usando un pezzo di cordolo. L’asfalto è stato letteralmente sradicato da terra e usato per abbattere l’infrastruttura.

Una  volta all’interno del locale commerciale, hanno afferrato la macchina cambia soldi e l’hanno caricata in un’auto posteggiata proprio davanti all’ingresso. Quasi sicuramente avrebbero sottratto altro (c’erano un paio di slot, all’interno, fra le altre cose, più prodotti commerciali per veicoli), se il loro “lavoro” non fosse stato bruscamente interrotto dall’arrivo di alcuni passanti. E così hanno preferito fuggire.

Sul posto la polizia ha acquisito i filmati di video-sorveglianza. Potrebbero servire per cercare di individuare i responsabili di un colpo a questo punto solo parzialmente consumato.   

Nella stessa notte un colpo analogo, ma decisamente più corposo come bottino, è avvenuto in un bar di Martignano di via Roma, nel pieno centro del piccolo comune. Circa mezzora più tardi rispetto al furto di Lecce, ignoti sono riusciti ad entrare forzando la porta d'ingresso e a rubare ben sei slot-machine.

I ladri hanno caricato le macchinette su di un camion, portandole in campagna, scardinandole e sottraendone il contenuto. Le slot vuote sono state ritrovare fuori paese. Sul posto, per le indagini, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Calimera, dipendenti dalla compagnia di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccano cordolo e lo usano per sfondare vetro e rubare nell'area servizi

LeccePrima è in caricamento