rotate-mobile
Cronaca Borgo Pace / Via Taranto, 268

Ladri s’intrufolano di notte dentro il bar dopo aver infranto una vetrata

È successo in via Taranto, nel punto che attraversa il rione Borgo Pace. Sul posto le volanti di polizia, dopo che è scattato l'allarme. Rubato un centinaio di euro dal registratore di cassa

LECCE – Più il danno alla struttura di quello derivante dal furto in sé, che non avrà superato il centinaio di euro in contanti. Come di sovente accade in certe circostanze, quando a essere preso di mira è un bar, dove rimane in cassa giusto qualche spicciolo in vista di una nuova giornata di lavoro.

Nella notte, infatti, poco prima delle 2,30, ignoti hanno infranto una vetrata del Bar dell’Angolo di Lecce, che sorge nel punto più esterno di via Taranto, cioè nella zona del rione Borgo Pace (non lontano dall’innesto per la zona industriale) per intrufolarsi e portare via i soldi contenuti nel cassetto del registratore.

13ea7c56-2422-4aeb-b456-087285bd5e26

Tutta l’azione sarà durata pochi minuti, giusto il tempo di prendere la mira, usando un grosso sasso, e centrare il cristallo per provocare un foro e intrufolarsi. Tanto che, quando un vigilante della Ggs è arrivato sul posto, dopo che è scattata la segnalazione d’allarme collegata all’istituto, dei furfanti non c’era più traccia.

Non si sa se ad agire siano stati uno o più soggetti, sta di fatto che il titolare, un 32enne, ha constatato l’assenza dei soldi. E chi ha agito ha pensato bene di farlo nel lato meno esposto, quello laterale, che si affaccia su via De Simone. Via Taranto, infatti, che smista anche verso il nord Salento, è una strada percorsa a tutte le ore del giorno e della notte. Sul posto, per le prime indagini e per provare a setacciare la zona in cerca dei possibili autori del furto, sono arrivati gli agenti delle volanti di polizia. Ma per ora, nessuna traccia. 

7f88d1a5-a37a-4f0a-8ff0-42d919a8b784

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri s’intrufolano di notte dentro il bar dopo aver infranto una vetrata

LeccePrima è in caricamento