Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Via Adriatica

I ladri forzano la saracinesca del bar Tamoil e rubano due slot e la cassa

Il furto è stato commesso intorno alle 3 di notte in via Adriatica. Non vi sono però videocamere di sorveglianza. Il colpo è perfettamente riuscito, ma il bottino dovrebbe essere piuttosto magro. Sul posto sono intervenute le volanti di polizia per avviare i rilievi

La Tamoil di via Adriatica.

LECCE – Ladri in azione poco prima dell’alba alla periferia di Lecce, dove a essere preso di mira è stato il bar annesso all’area di sevizio Tamoil di via Adriatica, al civico 141. 

Erano circa le 3 di notte quando è scattato l’allarme, collegato direttamente alla sala operativa della questura di Lecce. I malviventi hanno però avuto gioco facile. Rapidi e decisi, hanno anche avuto un ulteriore vantaggio dalla loro parte: area e locale non sono dotati di sistema di videosorveglianza. 

Dunque, in assenza di testimoni oculari, non si possono avanzare ipotesi né sul numero di persone presenti in quel momento sul posto, né sul tipo di veicolo impiegato. Gli agenti, che invano hanno in seguito perlustrato la zona, hanno solo potuto constatare che ignoti, poco prima del loro arrivo, avevano forzato la saracinesca in più punti, sfondando poi la porta d’ingresso e infilandosi all’interno, per sottrarre due slot-machine e il cassetto del registratore.

Tuttavia, sebbene il colpo sia perfettamente riuscito, i malviventi non hanno incassato un bottino corposo: è in via di quantificazione esatta, ma dovrebbe ammontare a i poche centinaia di euro.

L’area Tamoil si trova inglobata nella città, fra palazzine private e a poche decine di metri dall’hotel Zenit e altre attività commerciali. Tuttavia, la stessa strada conduce in pochi minuti fuori dal centro abitato, in direzione di marine, tangenziale e frazione di Borgo San Nicola. Impossibile, dunque, stabilire quale possa essere stata la via di fuga.    

Non è invece riuscito il colpo nel Caffè Orsini, al civico 74 di via Orsini del Balzo, non lontano dagli archi della Torre del Parco. Lì, presumibilmente sempre nella notte, ignoti hanno tentato di entrare sollevando la saracinesca elettrica, che non è serrata con un lucchetto. Tuttavia, qualcosa o qualcuno deve aver disturbato i malviventi (probabilmente il passaggio di qualche auto, la zona è a ridosso del centro e il passaggio continuo) e così i malviventi sono fuggiti, lasciando la serranda sollevata di qualche centimetro.

Ad accorgersi del tentativo d’effrazione è stato il titolare, in mattinata. La polizia ha svolto un sopralluogo, accertando come i ladri non siano comunque riusciti  a entrare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ladri forzano la saracinesca del bar Tamoil e rubano due slot e la cassa

LeccePrima è in caricamento