Ladri di tombini mandano in tilt il traffico. E sono diversi gli episodi in città

Questa mattina in via Lodi intervento della polizia locale. Ma già nei giorni scorsi ne erano spariti tre vicino allo scalo merci ferroviario. Fenomeno molto pericoloso

LECCE – Magari, nell’immaginario collettivo, saranno meno macabri dei tombaroli. Ma i ladri di tombini sanno essere ben più pericolosi. Lo sanno bene le decine e decine di automobilisti che questa mattina, attorno alle 8, sono rimasti incolonnati in via Lodi, all’altezza di una rotatoria ancora in via di ultimazione. Tutta colpa di un foro spalancatosi all’improvviso nell’asfalto, laddove qualcuno ha pensato bene di portare via il chiusino di un pozzetto della fognatura. Sotto quel coperchio, un vero e proprio salto nel vuoto. Inutile anche elencare i rischi per pedoni e automobilisti. Le immagini parlano da sé.

In attesa che arrivassero sul posto la polizia locale e i tecnici, alcuni operatori di Monteco che erano all’opera per il ritiro della spazzatura, hanno segnalato il pericolo usando una pattumella per la raccolta differenziata. In uno snodo molto importante della periferia, fra viale della Cavalleria, tangenziale e viale Aldo Moro, la restrizione della corsia ha inevitabilmente rallentato il traffico, creando un serpentone di auto in coda.

A quanto pare, non si tratta di caso episodico. Nei giorni scorsi, gli agenti di polizia locale del Nucleo Dec, recandosi sempre in una zona periferica, nei pressi dello scalo merci ferroviario, per il solito fenomeno dell’abbandono di rifiuti, hanno scoperto che alcuni di questi, come materassi e assi, erano stati usati da qualcuno per segnalare la presenza di ben tre tombini scoperchiati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma, la sensazione è che in giro, queste notti, vi sia qualcuno che sta facendo vere e proprie razzie di tombini di ghisa, da rivendere sul mercato nero. Un problema che riguarda periodicamente tutte le città italiane, da Nord a Sud. Con i ladri che, per racimolare bottini sostanzialmente esigui, creano forti disagi e pericoli ai cittadini. Attenzione, allora, in questi giorni a guardare bene dove si mettono i piedi.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Emergenza coronavirus, registrati altri tre casi di positività in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento