rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca Leuca / Via Nacci Mario

Ruba in casa di un’anziana, vicino lo insegue con il fucile da sub e lo fa arrestare

Rocambolesco arresto per un 41enne di Lecce. Si cerca il complice. L'uomo non si aspettava la reazione di un cittadino che ha visto tutto dal terrazzo e l'ha bloccato fino all'arrivo della polizia. Recuperata la refurtiva

LECCE – Se con il fucile da sub è, ovviamente, solito andare a pesca di specie ittiche, questa volta gli è tornato utile per fare un altro tipo di cattura: quella di un uomo che si era introdotto nell’abitazione di un’anziana per rubare oggetti preziosi. Lo stoico vicino di casa è così riuscito a trattenere il soggetto fino all’arrivo delle volanti di polizia, giunte in zona a sirene spiegate. Non solo. Ha anche indicato dove fosse la refurtiva, che il presunto ladro aveva frettolosamente nascosto, consentendo alla malcapitata di recuperare oggetti dal valore anche affettivo.

In arresto, nel primo pomeriggio di ieri, con l’accusa di furto in concorso, è finito Ivano De Leo, un 41enne di Lecce, già noto alle forze dell’ordine per una lunga sfilza di precedenti. È ancora ricercato il complice, riuscito per ora a farla franca.

Tutto è accaduto intorno alle 13,45 in via Mario Nacci, nel quartiere Leuca di Lecce. I poliziotti sono qui arrivati nei pressi del parco Tafuro, visto che alcuni cittadini avevano segnalato un fatto singolare: un uomo armato di fucile da sub che teneva sotto mira un altro soggetto. E in breve i poliziotti hanno ricostruito la vicenda, scoprendo che il 41enne era stato bloccato, in quanto visto fuggire dopo un furto in casa di una donna molto anziana.

Le urla, poi l'inseguimento

L’episodio si è consumato nel tratto iniziale di via Nacci, poco dopo l’incrocio con via Leuca. L’uomo che ha inseguito De Leo ha spiegato ai poliziotti che si trovava con il fratello sul terrazzo della sua abitazione per effettuare la manutenzione di alcuni fucili da pesca, quando ha sentito l’inquilina del piano di sotto, una donna molto anziana, urlare e chiedere aiuto. Così, si è affacciato e ha visto il soggetto poi identificato in De Leo allontanarsi in fretta. A quel punto, non ha perso tempo: ha deciso di impugnare un fucile da pesca e di inseguirlo, intimandogli di fermarsi e riuscendovi, dunque, diversi metri più avanti.

Gli agenti, ascoltato il racconto, hanno proceduto a una perquisizione personale di De Leo, trovando all’interno della tasca dei pantaloni due cacciaviti e un paio di guanti in gomma. Classici oggetti usati per effrazioni. Subito dopo sono stati trovati anche i preziosi rubati, custoditi dentro alcune scatole: erano in un’aiuola. Il maltolto è stato così restituito alla vittima e il 41enne dichiarato in arresto e trasferito presso la casa circondariale di Borgo San Nicola.

Moto scossa l’anziana donna, la quale ha riferito, in sede di denuncia, che l’uomo arrestato era riuscito a introdursi in casa sua, spacciandosi per amico del nipote, per poi rubare alcuni preziosi, insieme a un complice, che resta ancora da identificare.

De Leo, una recente condanna per furto

Quello di Ivano De Leo, come detto, non è certo un nome nuovo alle cronache. Nel dicembre del 2019 era stato condannato con un complice per un furto avvenuto alcuni mesi prima in un appartamento di Surbo, per un valore, in quel caso, di ben 30mila euro. Quattro anni e mezzo per ciascuno, la pena, inflitta con rito abbreviato. Nel marzo del 2021 la condanna per De Leo era poi divenuta definitiva. In passato, aveva già subito altri arresti per reati predatori. L'uomo è difeso dall'avvocata Laura Minosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba in casa di un’anziana, vicino lo insegue con il fucile da sub e lo fa arrestare

LeccePrima è in caricamento