Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca Rudiae / Via Monteroni

Ladri al "lavoro" anche di domenica, furti in villa e nell'alloggio delle suore

Due colpi sono avvenuti nel pomeriggio a Lecce e Presicce. Nel primo caso i malviventi sono entrati in un'abitazione di via Monteroni. Nel secondo violata la residenza delle suore discepole di Gesù Ecauristico. Bottino totale oltre i 4mila euro fra soldi e oggetti

Foto di repertorio.

LECCE – Se c'è una categoria di stacanovisti, in questi magri tempi di crisi, è senz'altro quella che rimpolpa le fila della microcriminalità. Quando c'è da "lavorare" per racimolare qualcosa che somigli a uno stipendio, i ladri non si tirano mai indietro. Ed ecco che nel giorno del riposo settimanale per i più, i malviventi non ci hanno pensato due volte, mettendo in fila un paio di colpi fra capoluogo e Capo di Leuca. Con obiettivi però molto diversi: in un episodio hanno preso di mira una villa, nel secondo l'alloggio di alcune monache. Come dire: topi d'appartamento e di convento. 

Nel primo caso forse sono forse stati disturbati nel vivo dell’azione da qualche rumore, e così non hanno arraffato molto. Di certo erano a caccia di cose pratiche da portare via, come denaro e monili, e non di oggetti ingombranti, seppur di valore, perché alla fine si sono accontentati di quello che hanno trovato, senza forse neanche attardarsi più di tanto a rovistare nella villa. Il furto però è stato consumato e non è stato nemmeno di poco conto.

I ladri sono andati via con denaro in contante per circa mille euro e, visto che c’erano, anche con una macchina fotografica professionale pressappoco dello stesso valore, vale a dire di poco più di un migliaio di euro. La scoperta è avvenuta nel tardo pomeriggio ad opera della proprietaria di casa. La quale ha subito chiamato la polizia. Sul posto una volante ha svolto un sopralluogo.

L’abitazione sorge in un complesso più ampio, il “Bellavista”. Residenze con giardini attorniate da campagne, alla periferia estrema di Lecce, in via Monteroni, a breve distanza dallo svincolo per il polo universitario Ecotekne. Un luogo piuttosto isolato.

Nel complesso si accede da una stradina che confluisce sulla via principale. I malfattori, dunque, approfittando della momentanea assenza di persone in casa, si sono introdotti nel perimetro e poi hanno forzato una finestra al primo piano. Si sono ritrovati così direttamente all’interno di una stanza adibita a studio. E qui hanno iniziato a rovistare ovunque, nei cassetti, alla fine racimolando le banconote e quella macchina fotografica. Probabilmente non è stato sottratto altro. I ladri, infatti, sembra che siano fuggiti quasi subito, appagati da quanto “conquistato”.     

All’incirca la stessa ora, ma molto più in basso sulla cartina geografica, e cioè a Presicce, un altro paio di individui hanno messo a segno un secondo colpo, che ha portato nelle loro tasche grossomodo un bottino analogo per valore: 2mila euro circa, ma in questo caso solo e soltanto in contanti.

L’aspetto peculiare è che in questo caso il furto non è stato messo a segno all’interno di un’abitazione di comuni cittadini, ma direttamente nell’alloggio delle suore discepole di Gesù Ecauristico di via Cattaneo. Alle spalle, nello stesso edificio, nella parallela via Mascagni, le monache gestiscono anche un asilo nido.

I ladri hanno pensato di non trovare nessuno, all’interno, ma si sbagliavano. Forzata una porta laterale, che volge sulle cucine, si sono diretti in un ufficio ed hanno racimolato i soldi, per poi fuggire. Solo che, proprio in quel momento, una suora anziana ha notato la sagoma di uno dei malviventi, in questo caso una giovane donna. Le ha urlato: “Che ci fai qui?”. Ma ormai la porta (in questo caso quella principale) era già stata spalancata ed è così che ha raggiunto il complice, un uomo, che si trovava già più lontano, in fuga.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione locale e del Norm di Tricase per i rilievi. Non ci sono videocamere di sorveglianza, in quel punto, ma non è detto che i militari non abbiano già una pista.     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri al "lavoro" anche di domenica, furti in villa e nell'alloggio delle suore

LeccePrima è in caricamento