Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Stadio / Piazza Palio

Distrutto per la terza volta il gazebo di frutta e verdura di piazza Palio

Il rogo divampato intorno alle 3. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri del Norm di Lecce. Lo stand già nel mirino nel 2014 e nel 2012, ma ieri come oggi restano ignoti autori e movente degli attentati

Così si presenta oggi il gazebo.

LECCE – Per la terza volta in cinque anni quel gazebo di piazza Palio, dedicato alla vendita frutta e verdura, è andato distrutto dalle fiamme. Un incendio ancora una volta di matrice dolosa, e non sembrano esservi dubbi in proposito, visto che non vi è collegamento alla rete elettrica. E’ pressoché impossibile, dunque, ritenere che possa esservi stato un cortocircuito.

D’altro canto, va aggiunto che sul finire del 2014 fu anche trovata la bottiglia usata per creare una molotov, lanciata da alcuni soggetti in scooter; scena peraltro notata anche da un vigilante privato di passaggio per pattugliamento in zona.

Questa notte, invece, intorno alle 3, quando sono arrivate le prime telefonate ai vigili del fuoco, non sembra che vi sia siano state testimonianze dirette. Sul posto è intervenuta una squadra che ha spento le fiamme, riuscendo a salvare però ben poco. Dello stand è rimasto solo una sorta di scheletro di lamiera quasi adagiato sulle inferriate dell’istituto per geometri “Galileo Galilei”. Una porzione della stessa cancellata è stata annerita dalle fiamme.

Per terra e sui banchi, questa mattina, sono ancora visibili ortaggi e frutti semicarbonizzati da mandare ormai al macero. Sul posto, per le indagini, si sono diretti i carabinieri del Norm di Lecce. La zona è stata intanto ciroscritta con nastro bianco e rosso dei vigili del fuoco. E dunque, ancora una volta, qualcuno ha voluto colpire il proprietario di quello stand. I motivi, però, restano ignoti oggi come nei due capitoli precedenti di quella che sta diventando un'inquietante saga.

La notte del 5 dicembre del 2014, come ci si ricoderà, i danni furono un po’ più contenuti, anche perché la richiesta di soccorso partì subito. Un vigilante, infatti, notò da lontano la scena e chiamò subito vigili del fuoco e polizia. Gli agenti ritrovarono anche la bottiglia usata. Era ancora alle spalle del gazebo.

Prima ancora, e per la precisione nella notte fra il 23 e il 24 novembre del 2012, vi fu un vasto incendio, che distrusse completamente lo stand. E in quel caso, gli effetti furono simili a quelli di oggi. Ma anche ora, che si è arrivati ormai al terzo episodio in un lasso di tempo significativamente breve, ai danni sempre dello stesso stand del quartiere Stadio, continua a permanere incertezza su mandanti, autori e movente, che potrebbero comunque essere sempre gli stessi. 

N.B.: lo stand non appartiene più allo stesso proprietario del passato, che subì il grosso atto incendiario in particolare nel 2012; ci scusiamo per l'errore nella versione precedente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distrutto per la terza volta il gazebo di frutta e verdura di piazza Palio

LeccePrima è in caricamento