Cronaca

Fiamme divorano uliveti, agrumeti e lambiscono case: è già emergenza

Anche oggi una giornata rovente. Vigili del fuoco al lavoro in tutta la provincia. Particolari interventi ad Alezio e a Zollino

Foto di repertorio.

LECCE – Festa della Repubblica rovente per i vigili del fuoco che, fin dalla mattina, senza soluzione di continuità, anche oggi sono stati impegnati con tutte le squadre a disposizione in una serie di interventi in ogni punto della provincia di Lecce. Spesso, tra l’altro, si è costretti a fare i conti  nella sala operativa con telefonate di cittadini nel panico, che temono per le proprie abitazioni, lambite dal fuoco senza controllo.  

Il Salento sta bruciando in questi giorni con un’intensità tale che la sensazione, presso chi opera contro le fiamme che si sviluppano nelle campagne, è che quest’anno la stagione dei grandi incendi sia iniziata con largo anticipo. Sono settimane che gli interventi hanno superato il numero ordinario e al momento non si può nemmeno contare sulla squadra antincendi boschiva: arriverà in supporto a partire dal 15 giugno.

Impossibile stimare i danni di questo periodo fra maggio e i primi giorni di giugno, anche perché gli interventi sono continui, ma basti pensare che finora già non si contano gli ulivi arsi. Solo due sere addietro, una cinquantina sono stati divorati dalle fiamme ai margini della strada statale 101, nei pressi dell’uscita di Galatone, aggiungendosi ad altri patriarchi della terra già distrutti nei giorni precedenti.

Oggi, invece, fra le decine di episodi, da segnalare quelli avvenuti intorno alle 14 del pomeriggio, il momento di massima intensità. In particolare, ad Alezio, le fiamme sviluppatesi fra le sterpaglie, hanno invaso l’agrumeto di un imprenditore, per circa 3 ettari, tenendo a lungo impegnati i vigili del distaccamento di Gallipoli. Sul posto si sono recati anche i carabinieri.

Questo mentre, nello stesso momento, in un’altra zona del Salento, a Zollino, un incendio fra l’area del cimitero e via Trieste, stava avvicinandosi pericolosamente alle abitazioni, fino a interessare persino lo stanzino di una di queste, quando il fuoco ha raggiunto i rami di alcuni alberi di una certa altezza. 

Sul posto si sono dovuti recare i vigili del fuoco da Lecce, perché quelli del distaccamento di Maglie, che hanno la competenza territoriale, erano impegnati in altri interventi. Il che la dice lunga sulle difficoltà che si riscontrano ogni giorno nella lotta a una piaga che ha nelle cattive abitudini di chi “pulisce” le campagne con il fuoco, ma anche nell’incuria dei privati e delle amministrazioni, fra i principali responsabili.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiamme divorano uliveti, agrumeti e lambiscono case: è già emergenza

LeccePrima è in caricamento