Diavolina per distruggere il furgone, misteriosa intimidazione

In parte danneggiato il Daily di una fioraia in via Vespasiano Genuino. Le fiamme spente dai vigili del fuoco, che hanno accertato il dolo. Sul posto anche una volante di polizia

LECCE – Hanno tentato di mandare in fumo l’intero furgone Daily. Non ci sono riusciti anche perché la diavolina collocata accanto a tutte e quattro le gomme si è infiammata solo in due casi. Il danno, però, c’è stato e il messaggio intimidatorio, qualunque sia il movente, è filtrato.

E’ successo intorno alle 17 nei pressi del cimitero di Lecce. Ignoti hanno cercato di distruggere il mezzo da lavoro di una fioraia leccese, che peraltro abita nelle vicinanze. Era parcheggiato in via Vespasiano Genuino, alle spalle dell’hotel Tiziano. Qualcuno, però, ha notato le fiamme e sono partite telefonate ai vigili del fuoco. Sul posto è subito intervenuta una squadra, che ha provveduto a domare l’incendio prima che provocasse maggiori danni.

Il furgone si trovava, come sempre, addossato al muro dell’Edificio Sperimentale Tabacchi (ora sede di aule e uffici dell’Università del Salento). Accanto, c’era il telone con i banchetti usato dalla fioraia per esporre la merce. Per fortuna, le fiamme non l’hanno raggiunto.  

E’ stato subito dopo aver spento il fuoco che i vigili hanno notato la diavolina, ancora intatta, accanto a due pneumatici, ponendola sotto sequestro e richiedend anche l’intervento della polizia. In via Vespasiano Genuino è così arrivata anche una volante.

Non è chiaro, come detto, quale possa essere il motivo alla base del gesto. Gli agenti dovranno ascoltare la commerciante nelle prossime ore. Di certo, oltre all’annerimento di parte del furgone, si sono verificati danni anche e soprattutto all’interno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto vicina all’ingresso di Lecce da Brindisi e al trafficato viale Calasso, la zona dov’è avvenuto il fatto è piuttosto isolata. Vi sono, però, alcune videocamere nelle vicinanze. Bisogna capire, ovviamente, se siano in funzione se abbiano effettivamente ripreso qualche movimento sospetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento