Fiamme nel capannone, cede il tetto. Maltempo e danni, ore d’inferno

Nella notte alberi caduti, allagamenti - come nel sottopassaggio di viale Leopardi -, persino linee dell'Enel tranciate. All'alba, poi, incendio in un capannone della Sic Divisione Elettronica. Danni ingenti

LECCE – Lampi, fulmini, pioggia scrosciante. Il temporale abbattutosi nella notte su Lecce e in varie zone della provincia è stato relativamente breve, ma di tale intensità da provocare danni e disagi protrattisi fino a mattinata inoltrata. E, come se non bastasse questo, con i vigili del fuoco già impegnati in un lavoro extra, verso l’alba si è verificato anche un incendio nella zona industriale.

Qui, si è sviluppato un rogo piuttosto vasto che ha interessato in particolare il capannone centrale dell’azienda Sic Divisione Elettronica di viale Gran Bretagna specializzata soprattutto nella produzione di pannelli fotovoltaici. Fra imballaggi e materiali, dunque, all’interno c’era diverso materiale infiammabile. Appena è stato notato il fumo fuoriuscire, sono stati chiamati i vigili del fuoco. Dal comando provinciale sono state subito inviate sul posto due squadre. Gli operatori si sono addentrati con i respiratori e hanno domato il rogo. L’intervento è terminato attorno alle 9 del mattino. E i danni sono stati ingenti.

Il tetto del capannone, infatti, ha subito un vero e proprio cedimento e il locale non è al momento agibile. Mentre il materiale all'interno, specialmente di tipo plastico, è andato del tutto distrutto. Quanto alle cause, devono essere accertarte con precisione. Dovrebbero essere di tipo accidentale. Sul posto si sono diretti anche i carabinieri della sezione radiomobile. E, a quanto sembra, dalle videocamere, si noterebbe attorno alle 5 del mattino l'accensione spontanea di una fiamma in un macchinario.         

WhatsApp Image 2020-07-16 at 09.26.00-2

Ma quanto avvenuto nella zona industriale è stato solo l’ultimo di una serie di interventi che in quel momento erano ancora in atto specie nelle zone attorno al capoluogo e nel nord Salento, fra scantinati allagati e alberi caduti sulle strade. La violenza degli elementi è stata tale che, a Campi Salentina, sono state persino tranciate alcune linee dell’Enel. E a Lecce, per la quantità d’acqua caduta, nel cuore della notte si è allagato il sottopassaggio di viale Leopardi, che è stato presidiato dagli agenti di polizia locale.

In mattinata, si è verificato anche qualche episodio di caduta di calcinacci, come in via Zanardelli, in cui senz'altro vi è stata la complicità del forte acquazzone notturno. Mentre in via Pietro Palumbo, alle spalle di viale dell'Università, si è aperto uno squarcio nella strada. Un uomo è anche caduto, riportando ferite lievi.

6ad2f69a-f42a-45d2-acd3-3cd7096b9134-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento