Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Un'ora di pioggia ed è il putiferio: scantinati allagati e salta l'elettricità

Tanti gli interventi dei vigili del fuoco, a causa dell'acquazzone abbattutosi nell'area di Lecce. Soprattutto nella zona di Calimera diversi scantinati sono stati invasi dell'acqua. A Trepuzzi saltata l'erogazione di energia elettrica per danni ai cavi interrati: al lavoro tecnici dell'Enel

Repertorio.

LECCE – L’ondata di maltempo che s’è abbattuta in Puglia e anche sul Salento è stata breve, ma molto intensa, è ha generato occasionalmente anche grandinate.

Nel giro di un’ora dall’inizio del temporale, che ha colpito soprattutto l’area del capoluogo, decine sono state le telefonate verso la centrale operativa dei vigili del fuoco del comando provinciale, tanto che a un certo punto i pompieri si sono trovati a gestire situazioni diametralmente opposte, nello stesso momento.

Da un lato, infatti, dove ancora le nubi non si erano addensate, i soliti incendi estivi nelle campagne, con sterpaglie in fumo e interventi per circoscrivere i focolai, impedendo che arrivassero a lambire i centri abitati; altrove, invece, scantinati di abitazioni allagate, in particolare nell’area di Calimera.

Intanto, dalle 14 circa e fino a pomeriggio inoltrato, i tecnici dell’Enel sono stati al lavoro a Trepuzzi, dove il maltempo ha provocato danni sui cavi interrati di media tensione. In buona parte del comune è venuta a mancare per ore l’energia elettrica, con tutti i disagi che si possono immaginare per i cittadini.

In una sua nota, l’Enel di Puglia e Basilicata ha anche specificato che “prima di procedere alla riparazione definitiva i tecnici provvederanno a installare gruppi elettrogeni e un cavo provvisorio esterno al fine di ripristinare l’erogazione di energia elettrica nel minor tempo possibile e senza che la clientela attenda la riparazione definitiva”. 

Nello stesso momento “sarà avviata la ricerca del guasto sui cavi interratigrazie all'ausilio di mezzi sonda in grado di individuare con precisione l'area interessata e quindi procedere con gli scavi e la riparazione”.

Alle 18 circa, poi, la stessa Enel ha annunciato che "l'erogazione di energia elettrica è stata ristabilita grazie all'immediato intervento dei tecnici", i quali "hanno installato gruppi elettrogeni e un cavo esterno provvisorio".

Procedono, intanto, i lavori "per la riparazione definitiva del guasto che avverrà comunque in maniera del tutto trasparente per i clienti", assicura l'ente erogatore.

Coldiretti, intanto, lancia l'allarme per la violenta grandinata abbattutasi su quello che viene definito il triangolo vitivinicolo d’eccellenza, Guagnano-Salice-Campi. I viticoltori si sono trovati davanti a un manto bianco di ghiaccio e pozzanghere enormi tra i filari.

Al via immediatamente una ricognizione per quantificare i danni prodotti in un periodo molto delicato per la maturazione delle uve che potrebbe pregiudicare la qualità e la quantità dei vini.

"E' l'ennesima riprova che l'agricoltura - commenta il direttore di Coldiretti Lecce, Giampiero Marotta - oltre alla crisi globale dei mercati, per la quale può fare ben poco, purtroppo è l'unico settore che deve fare direttamente i conti con le mutazioni del clima ed una serie di eventi bizzarri che in questi ultimi anni stanno assediando le nostre colture. I nostri uffici territoriali sono a disposizione di tutti coloro che vorranno presentare le segnalazioni del caso. Informazioni che riteniamo di grande utilità per poter fornire alle autorità competenti un quadro esaustivo dei danni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'ora di pioggia ed è il putiferio: scantinati allagati e salta l'elettricità

LeccePrima è in caricamento