Cronaca Via Giuseppe Verdi

Divampano due pericolosi incendi in case, un ferito con lievi ustioni

Stamattina a Merine seri danni nella casa di un'anziana. Operazioni rese difficili per la presenza di una bombola. A Lecce ieri sera rogo in una cucina: un uomo in ospedale con bruciature a mani e busto, ma per fortuna non è grave

Nelle foto, l'episodio di Merine.

LECCE – Per ben due volte fra la notte appena trascorsa e la mattinata di oggi, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire in abitazioni a causa di incendi per i quali si è anche rischiato il peggio.

Questa mattina a Merine

Questa mattina a Merine, frazione di Lizzanello, in via Giuseppe Verdi, i pompieri sono stati chiamati a spegnere un incendio che ha provocato seri danni all’interno di una casa che si affaccia in strada, dove abita un’anziana donna.

E’ stato un cortocircuito, presumibilmente, a sprigionare le fiamme. Di certo, le operazioni sono state rese difficili a causa della presenza un una bombola all’interno che alimentava una stufa. Alla fine, i pericoli principali sono stati scongiurati, ma i vigili del fuoco hanno dovuto interdire l’accesso sino all’arrivo del personale dell’ufficio tecnico di Lizzanello per un sopralluogo.

Ieri sera a Lecce

L’anziana di Merine non ha riportato conseguenze, a differenza di un residente di un appartamento di Lecce, in via Milizia, dove nella tarda serata di ieri, intorno alle 22, si è sviluppato un incendio all’interno di una cucina. L’intervento del vigili del fuoco ha evitato che le fiamme si propagassero. Il proprietario, però, prima del loro arrivo, nel tentativo di spegnere le fiamme, ha subito ustioni sulle mani e sul busto. E’ stato trasportato in ospedale per accertamenti dal personale del 118, ma le sue condizioni di salute, per fortuna, non si sono rivelate gravi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divampano due pericolosi incendi in case, un ferito con lievi ustioni

LeccePrima è in caricamento