Chiama il 112: “Minacciata da mia figlia”. Trovata in fuga con il coltello

È successo nel primo pomeriggio di ieri a Lecce, nella zona di via Monteroni. La donna, 41enne, è stata trovata dai carabinieri della Sezione radiomobile con l'arma bianca, lama lunga una ventina di centimetri, non distante da casa

LECCE – L’hanno rintracciata a poche centinaia di metri da casa, dopo aver attraversato via Monteroni, coltello ancora fra le mani, per nascondersi alle spalle della caserma “Nacci”, in un punto semiperiferico, a ridosso di un’area di campagna. Quando s’è ritrovata davanti un’auto di pattuglia dei carabinieri della Sezione radiomobile, non ha nemmeno opposto resistenza. Una volta negli uffici del comando, poi, s’è ricostruita la vicenda. E, alla fine, è stata denunciata per minaccia e porto abusivo di arma bianca.

Protagonista della vicenda, avvenuta nel primo pomeriggio di ieri, M.S., una donna di 41 anni di Lecce, nota alle forze dell’ordine. A chiamare il 112, allarmata per il comportamento intimidatorio che stava avendo, è stata la madre della donna, al culmine di una lite. Una convivenza difficile in cui, ieri, si è raggiunto forse l’apice quando la 41enne, usando un coltello piuttosto grosso, si sarebbe avvicinata minacciosamente alla madre. La quale ha subito impugnato il telefono e chiesto aiuto.

La 41enne, a quel punto, ha pensato bene di scappare dall’abitazione. Portando con sé l’arma. Forse intendeva separarsene in qualche punto nascosto, ma, in ogni caso, l’intervento dei carabinieri è stato tempestivo e, intuita la via di fuga, l’hanno subito rintracciata. Aveva con sé il coltello, lungo 30 centimetri, di cui una ventina di lama. L’arma è stata sequestrata e la donna condotta in caserma per accertamenti. Qui, anche la madre, che ha inteso sporgere denuncia negli uffici dell’Arma per i fatti accaduti. M.S., che, sentito il pubblico ministero di turno, Rosaria Petrolo, è stata rilasciata dopo essere stata indagata, è difesa dall’avvocato Francesco Calabro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

  • Squarcio di due metri nella strada: betoniera passa, autopompa sprofonda nel vicolo

Torna su
LeccePrima è in caricamento