Cronaca

Tragedia nel carcere di Lecce, detenuto 34enne viene trovato senza vita

Galatonese, avrebbe inalato gas da una bomboletta, infilando la testa in un sacchetto di plastica. La salma nella camera mortuaria

LECCE – La notizia della tragedia che ha colpito una famiglia locale iniziato a circolare fin dalla prima serata di ieri, dentro Galatone. Purtroppo, M.L., un giovane di 34 anni, è spirato ieri pomeriggio nel penitenziario di Borgo San Nicola, a Lecce. Si trovava in una cella della cosiddetta zona filtro, nel nuovo padiglione. A quanto pare, non mancava nemmeno molto perché arrivasse per lui il momento di lasciare il carcere.

Quando sono intervenuti gli agenti di polizia penitenziaria, purtroppo, per il giovane non c’era più nulla da fare. Era ormai esanime. Il 34enne è stato trovato con una bomboletta, di quelle del tipo da campeggio, che vengono fornite in dotazione ai detenuti, e un sacchetto di plastica. Dunque, avrebbe volontariamente inalato il gas, infilando la testa nel sacchetto, fino ad arrivare a perdere la vita.

La salma del giovane è stata trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, a disposizione dell’autorità giudiziaria, che dovrà stabilire se effettuare qualche approfondimento. La madre del giovane, intanto, nella mattinata è stata colta da un malore, probabilmente proprio a causa del dolore provato dalla perdita del figlio, ed è stata condotta al pronto soccorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia nel carcere di Lecce, detenuto 34enne viene trovato senza vita

LeccePrima è in caricamento