Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Si allontana dal reparto del “Fazzi”, lo ritrovano morto in un terreno

Un 40enne ha perso la vita, forse lanciandosi dal quarto piano dell'ospedale. È stata un'operatrice della postazione del 118 a fare la scoperta. Avvisata la polizia

LECCE – Un uomo di 40 anni è stato trovato morto alle prime ore del giorno di oggi all’interno di un giardinetto del complesso ospedaliero “Vito Fazzi”, quasi a ridosso del pronto soccorso, dunque sulla parte retrostante dell’edificio. Si sta verificando se, come si ipotizza, si sia lanciato dal quarto piano.

È stata un’operatrice della postazione del 118 a fare la macabra scoperta. Ormai per l’uomo non c’era nulla da fare. Il posto fisso di polizia interno all’ospedale ha così avvisato i colleghi delle volanti per un sopralluogo.

Stando alle prime ricostruzioni, l’uomo era stato inizialmente portato in ospedale per essere ricoverato nel reparto di Psichiatria. Dopodiché, era stato trasferito in quello di Medicina. Da qui si sarebbe allontanato intorno alle 4 di notte. E di lui, nessuna traccia fino a quando il corpo non è stato rinvenuto in un punto probabilmente poco visibile al buio. Il pubblico ministero di turno ha disposto accertamenti. La salma si trova nella camera mortuaria.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si allontana dal reparto del “Fazzi”, lo ritrovano morto in un terreno
LeccePrima è in caricamento