Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Asilo nido“Nicholas Green”: lavoratrici proclamano lo stato d’agitazione

Stipendi erogati con continuo ritardo dal consorzio Europa. Incertezze sull'assegnazione dell'appalto. Silvio Cataldi di Fp Cgil: "Chiediamo l'intervento del sindaco affinché si porti a termine il capitolato d'appalto"

Foto di archivio (Infophoto)

 

LECCE - La funzione pubblica Cgil Lecce esprime preoccupazione per il futuro delle lavoratrici che svolgono il delicato compito di educatrici dei bambini dell’asilo nido comunale “Nicholas Green” di Lecce. "I continui ritardi nella corresponsione dello stipendio da parte del consorzio Europa, di cui sono dipendenti e che ha in appalto dal Comune di Lecce la gestione dell’asilo, stando a quanto denunciato dal sindacato- fanno vivere nella totale incertezza le lavoratrici che pure continuano a svolgere le loro importanti mansioni per la cura e l’educazione dei bambini, di età compresa fra i tre mesi e i tre anni".
 
A questo stato di incertezza sugli stipendi, spiega il sindacato, si aggiunge la situazione di stallo da parte del Comune di Lecce sulle procedure per il capitolato di appalto, ormai scaduto, per l’assegnazione della gestione dell’asilo. Silvio Cataldi di Cgil chiede pertanto al sindaco Paolo Perrone, “il suo autorevole intervento affinché sia portata a termine la procedura”.
 
Le lavoratrici, intanto, hanno proclamato lo stato di agitazione e, se non avranno risposta alle loro richieste, valuteranno l’ indizione di uno sciopero.
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asilo nido“Nicholas Green”: lavoratrici proclamano lo stato d’agitazione

LeccePrima è in caricamento