Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Ai domiciliari, ma la polizia lo rintraccia in un ristorante. Arrestato 34enne

Gli agenti delle volanti hanno arrestato Angelo Palumbo, 34 anni, leccese, dando esecuzione all'ordinanza del magistrato di sorveglianza. L'uomo avrebbe violato più volte l'obbligo, rendendosi irreperibile. E per lui si sono aperte le porte del carcere

LECCE - In compagnia, poi al ristorante. Eppure si trovava agli arresti domiciliari dallo scorso ottobre, ma più volte avrebbe violato quell'obbligo, allontanandosi dalla propria abitazione facendosi trovare da tutt'altra parte. E così questo pomeriggio gli agenti delle volanti hanno arrestato Angelo Palumbo, 34 anni, leccese, individuo più che noto alle cronache, dando esecuzione all'ordinanza del magistrato di sorveglianza.

A metà novembre Palumbo era stato rintracciato dalla polizia, intorno all'una di notte, in un bar della città, e ad un successivo controllo risultò che nella sua casa ospitava ben cinque persone, Qualche giorno dopo, venne trovato sempre dagli agenti delle volanti, alla 3, lontano da casa e in compagnia di un uomo.

Ma non è tutto. In altre occasioni la polizia ha accertato che l'uomo, dicendo di recarsi presso il pronto soccorso dell'ospedale, in realtà si allontanava dall'abitazione rendendosi irreperibile. Venne invece rintracciato in un ristorante vicino casa. Palumbo è difeso dall’avvocato Valerio Centonze. Una curiosità: proprio per i prossimi giorni era stata fissata un'udienza per verificare la compatibilità con il regime di detenzione, stanti problematiche di salute. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari, ma la polizia lo rintraccia in un ristorante. Arrestato 34enne

LeccePrima è in caricamento