rotate-mobile
Cronaca

Violenza sessuale aggravata a una prostituta, arrestato 44enne

In carcere un nigeriano senza fissa dimora che ai primi di maggio avrebbe picchiato e abusato della donna, dopo essersi recato nella sua abitazione

LECCE - Violenza sessuale aggravata. È questo il reato per il quale il sostituto procuratore Luigi Mastroniani ha chiesto e ottenuto un’ordinanza di custodia cautelare a carico di un uomo di 44 anni, nigeriano, senza fissa dimora. La misura è stata firmata dal giudice per le indagini preliminari Simona Panzera ed eseguita nella giornata di ieri dai poliziotti della squadra mobile di Lecce, gli stessi che hanno svolto l’indagine che avrebbe inchiodato l’extracomunitario alle sue responsabilità.

La vicenda, infatti, risale ai primi di maggio, periodo in cui il 44enne si sarebbe recato in casa di una prostituta, nel centro di Lecce, dopo aver evidentemente concordato una prestazione. Qui, però, non si sarebbe manifestato come un comune cliente, anzi: non solo avrebbe abusato di lei, arrivando anche a picchiarla con particolare violenza e a minacciarla, ma sarebbe fuggito dopo aver pure sottratto del denaro, sostanzialmente la somma che avrebbero pattuito.

Sulla vicenda è stata aperta un’indagine portata avanti dalla sezione reati contro la persona della squadra mobile che, individuato il 44enne e raccolti sufficienti elementi di prova, ha consentito di chiudere il cerchio. L’uomo si trova ora nel carcere di Borgo San Nicola, a Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale aggravata a una prostituta, arrestato 44enne

LeccePrima è in caricamento