Cronaca

Controlli a oltranza: chiuso un locale ed espulso un immigrato irregolare

La polizia anche ieri ha controllato i quartieri Rudiae e Ferrovia e il rione San Pio. E non sono mancati nuovi provvedimenti

LECCE – Sono state 123, fra i quartieri Ferrovia e Leuca e il rione San Pio del quartiere Rudiae, le persone controllate nell’ambito dell’operazione “Legalità diffusa: ad oltranza” che va avanti ormai da molti giorni, con controlli mirati nelle zone più a rischio di episodi di microcriminalità. Di queste, ventiquattro avevano precedenti di polizia. Diciassette, in tutto, gli extracomunitari.

Uno dei ventiquattro soggetti noti, peraltro già colpito da avviso orale del questore di Lecce, è stato segnalato alla divisione anticrimine della questura di Lecce perché non si è attenuto alle prescrizioni di buona condotta.

Inoltre, un altro irregolare in Italia, senza permesso di soggiorni, è stato allontanato da Lecce. Si tratta di un giovane marocchino di 29 anni, espulso con accompagnamento al Cie di Brindisi.

Dentro San Pio, invece, è stato svolto un controllo amministrativo nei confronti di due esercizi commerciali che hanno ricevuto sanzioni. Con il personale dell’Asl di Lecce, è stata disposta anche la chiusura dell’attività di somministrazione per gravi carenze igieniche di uno dei due locali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a oltranza: chiuso un locale ed espulso un immigrato irregolare

LeccePrima è in caricamento