menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cliente abituale trasformatosi in rapinatore: patteggia quattro anni

E' un 45enne di Lecce che nel maggio scorso rapinò il Garden Coffee di via Adriatica. Doveva peraltro pagare ancora molte consumazioni

LECCE – Quattro anni. E’ quanto ha patteggiato Giovanni Mazzo, 45enne di Lecce, davanti al giudice Simona Panzera, per una rapina avvenuta nel maggio scorso in un bar del capoluogo, in via Adriatica. L’uomo era difeso dall’avvocato Giancarlo Dei Lazzaretti.

Era il 10 maggio scorso quando Mazzo, peraltro cliente abituale del Garden Coffee, e con consumazioni arretrate mai pagate - stando alle ricostruzioni -, mise a segno il colpo. Le indagini, svolte dalla sezione volanti di Lecce, nel giro di poche ore portarono al suo arresto.

Alle 16,30 circa fece irruzione e sottrasse circa 3mila euro, dopo aver estratto una pistola, minacciando il figlio del proprietario e aver scarrellato l’arma. Il ragazzo si nascose per terra, sotto al bancone, e il rapinatore riuscì così a prelevare le banconote dal registratore di cassa, salvo tornare poco dopo. Per prendere – davanti all’incredulità dei presenti - anche una manciata di caramelle. Fuggito una seconda volta, Mazzo fu però acciuffato, poco dopo, dalla polizia.

E che fosse cliente fisso del locale, la conferma arrivò dai sette scontrini e una ricevuta Sisal nei suoi pantaloni, tutto conservato dal titolare nel registratore di cassa. In attesa del saldo. Oggi, il patteggiamento per quell’episodio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento