menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Parrucche e coltello, irrompono nello studio medico per rapina: caccia a un furgone

Il grave episodio intorno alle 20 di questa sera in via Girolamo Marcianò. I malviventi erano due e sono stati seguiti per un breve tratto anche da un testimone che si trovava in strada. Sembra che si siano diretti verso via Vecchia Carmiano, uscendo così da Lecce. Erano a bordo di un Fiorino bianco

LECCE – Aggredito e rapinato nel suo studio. La terribile disavventura è avvenuta intorno alle 20 di sera in via Girolamo Marcianò, nel quartiere Rudiae di Lecce. Un noto ginecologo, Oreste Balzani, che abita peraltro nella stessa via, si era appena accomiatato dall’ultima paziente ed era pronto a rincasare, quando all’improvviso la porta dell’ambulatorio s’è spalancata di nuovo. E s'è trovato davanti due soggetti particolarmente inquietanti, con vistose parrucche di colore blu, tipiche del periodo di carnevale, per coprire almeno in parte il volto.

Nonostante l’abbigliamento grottesco, nessuno dei due aveva di certo intenzione di scherzare. E senza dire una sola parola, uno ha estratto un coltello e a gesti gli ha fatto intendere che con il complice erano intenzionati a farsi consegnare il denaro.

Il medico ha avuto un moto di reazione, tanto da ingaggiare una breve lotta con i malviventi, che però alla fine l’hanno sopraffatto. E così, mentre uno l’ha tenuto a bada, stringendolo, il complice ha iniziato a rovistare ovunque, arraffando il telefonino e il borsello con i soldi, qualche centinaio di euro. I due sono poi subito fuggiti.

E’ stata la moglie del professionista a chiamare la polizia, che quindi s’è diretta in zona in pochi istanti assieme alle guardie giurate dell'istituto "Velialpol". Nel frattempo, il medico è anche uscito in strada. Un uomo che si trovava nelle vicinanze e che l'ha visto inseguire i due soggetti mascherati a piedi, almeno fino a quando non sono saliti a bordo di un furgone Fiorino bianco, ha pensato bene di seguirli per un tratto con la sua auto per cercare di capire dove fossero diretti.

I poliziotti, sulla scorta delle prime indicazioni ricevute nelle concitate fasi iniziali, si sono fiondati in direzione di Villa Convento dalla via per Novoli, ma, stando al testimone, i due rapinatori avrebbero svoltato da via Vecchia Carmiano, uscendo così in pochi istanti dal capoluogo. E ora gli agenti cercheranno di fare luce attraverso alcuni particolari in loro possesso, come i dati parziali della targa.

Un altro aspetto sembra però molto interessante. Nella tarda mattinata del 20 giugno è stata messa a segno una rapina ai danni della farmacia “Barbagallo” di Magliano (frazione di Carmiano) e anche in quel caso i rapinatori sono fuggiti a bordo di un furgone bianco, probabilmente proprio un Fiorino. Un dettaglio che sembra rimandare quindi sempre agli stessi soggetti e che, unito alla circostanza geografica, potrebbe circoscrivere le ricerche in un’area specifica dell’hinterland di Lecce.

Ad ogni modo, la vicenda è inquietante anche perché per la seconda volta in poche ore che un cittadino viene colpito all’interno dei luoghi frequentati abitualmente, siano posti di lavoro o abitazioni. La scorsa notte è successo alla comproprietaria del bar “Il Palio”, che è stata sorpresa sul viale della sua villetta, mentre rincasava a tarda ora dal locale.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento