Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Stadio / Piazza Napoli

Assalto con pistola e coltello: rapinato l'ufficio postale del rione San Sabino

Poco prima delle 15 un malvivente ha fatto irruzione nell'edificio di piazza Napoli, sottraendo i soldi e scappando a bordo di uno scooter nero. Sul posto volanti e squadra mobile

LECCE – Pare che abbia fatto più giri intorno all’isolato, sempre in sella a quello scooter Liberty Piaggio nero. Probabile che intendesse scegliere il momento più propizio per passare all’azione, quando nell’ufficio postale c’era meno utenza.

Tutto è successo poco prima delle 15. A quell’ora, di solito, in piazza Napoli, area commerciale circondata da alti palazzi, nei pressi della chiesa di San Sabino di Lecce (da cui il nome del rione), il passaggio si fa più rado e nello stesso ufficio non vi sono code. E’ stato in quel momento, dunque, che un malvivente solitario, qualcuno che deve conoscere piuttosto bene la zona, s’è fermato e ha deciso di fare irruzione.

Vestito di scuro, guanti, casco integrale nero e, come se non bastasse, sotto anche passamontagna, s’è presentato davanti alle casse armato di tutto punto: aveva una pistola e un coltello. E’ possibile che la pistola fosse un giocattolo privo di tappo rosso, e questo giustificherebbe l'arma bianca, di "riserva", da usare evidentemente qualora le cose si fossero messe male per lui.

Di certo, nessuno ha posto resistenza di fronte a quel figuro spuntato all'improvviso nel bel mezzo del primo pomeriggio. Armi in pugno, ha arraffato i soldi ed è subito fuggito in sella a quello stesso scooter, passando dal vicino viale Roma per poi subito svoltare in direzione di via Bari. I testimoni, a quel punto, l’hanno perso di vista.

E’ stato richiesto l’intervento della polizia e sul posto si sono diretti gli agenti delle volanti e la squadra mobile. L’ufficio postale di piazza Napoli è dotato di videocamere interne ed esterne, che puntano su tutti i lati, ovvero sull'ingresso principale e in direzione del postamat. Gli investigatori della polizia partiranno proprio dai filmati per cercare di risalire all’autore.

Nel frattempo, le volanti hanno effettuato più ricerche in tutta la zona 167 e dintorni, nel cuore del quartiere Stadio. Il sospetto, come anticipato, è che il rapinatore possa essere qualcuno residente nelle vicinanze, che ha adottato ogni tipo di cautela per cercare di non farsi riconoscere e che non ha nemmeno avuto necessità di un complice per mettere a segno la classica rapina "mordi e fuggi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto con pistola e coltello: rapinato l'ufficio postale del rione San Sabino

LeccePrima è in caricamento