rotate-mobile
Cronaca Rudiae / Via Taranto

"Dammi i soldi", poi la colluttazione: ferito e rapinato gestore di un locale

È successo nella tarda serata di ieri in via Taranto, a Lecce. Sul posto, davanti al wine bar Dadivino, operatori del 118 e volanti di polizia per ricostruire l'episodio. Sottratti un centinaio di euro e un cellulare

LECCE – Una rapina è stata consumata nella tarda serata di ieri a Lecce, in via Taranto, ai danni del gestore di un wine bar. L’uomo, un 30enne, è rimasto anche contuso alla testa a causa di un colpo subito durante la colluttazione. Una ferita talmente violenta, da fargli perdere i sensi. Tuttavia, non ha ritenuto di doversi recare in ospedale, dopo le prime medicazioni sul posto, da parte di personale del 118.

Il fatto è avvenuto intorno alle 22,30 e, davanti al locale Dadivino, si sono recati gli agenti di polizia delle volanti per ricostruire quanto accaduto. Stando al racconto del gestore, che presentava peraltro un vistoso ematoma sulla parte sinistra della testa, poco prima si era presentato un giovane, pretendendo del denaro. 

Il soggetto, dal volto non del tutto coperto – pare avesse un cappellino da baseball, con visiera, e che non abbia esibito alcuna arma – avrebbe insistito e a quel punto si sarebbe arrivati a un vero e proprio scontro fisico, durante il quale il 30enne è rimasto ferito alla testa, a causa di un violento colpo, e lo sconosciuto ne avrebbe approfittato per sottrargli 100 euro dal registratore di cassa (soldi da poco incassati; dal tavolo poco prima si erano alzati alcuni turisti francesi). 

Oltre alla polizia, come detto, in via Taranto sono intervenuti anche gli operatori del 118 in ambulanza. I sanitari hanno medicato il 30enne, il quale ha tuttavia rifiutato il trasporto al pronto soccorso del “Vito Fazzi” per ulteriori accertamenti. Si proverà probabilmente a cercare qualche dettaglio dalle videocamere della zona. Il caso è ora in mano alla squadra mobile per le indagini. Il gestore, peraltro, si è accorto la mattina successiva, tornando al locale per mettere ordie, che oltre ai soldi era sparito anche un telefono cellulare.

Articolo aggiornato venerdì 5 novembre con dettagli più precisi sulla dinamica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dammi i soldi", poi la colluttazione: ferito e rapinato gestore di un locale

LeccePrima è in caricamento