menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Lorenzo, la notte delle sbronze: undici ricoveri, sei sono minori

Su 103 interventi del 118, diciannove per ubriachezza. Fra loro anche un minore in coma etilico e un uomo caduto e procuratosi un trauma cranico commotivo. A Gallipoli servizio straordinario della polizia

LECCE – Nella notte delle stelle cadenti, a cadere al suolo sono stati gli ubriachi. Diciannove quelli soccorsi, undici dei quali hanno avuto necessità di un trasporto in ospedale. Sei di questi non hanno nemmeno 18 anni (e qualcuno appena 14).

Come ogni anno, il turno di notte degli operatori del 118 per San Lorenzo si è rivelato un inferno. Mentre più di qualcuno, in spiaggia o altrove, era a caccia delle Perseidi, lo sciame meteorico visibile ogni anno in questo periodo sullo sfondo del cielo notturno, gli operatori erano a caccia di avvinazzati da soccorrere.  

Su 103 gli interventi totali, dalle 21 di sera alle 7 del mattino e di questi, come detto, una porzione rilevante per abuso di sostanze alcoliche. I due casi più gravi hanno avuto necessità di un trasporto al “Vito Fazzi” di Lecce. Si tratta di un minorenne in sospetto coma etilico (è stato colto da malore a San Cataldo, marina di Lecce) e un uomo che, presumibilmente sempre dopo aver alzato il gomito, è rovinato per terra, procurandosi un trauma cranico commotivo. Gli altri ubriachi sono stati smistati sui pronto soccorso di Copertino, Tricase e Gallipoli.

Sempre nel corso della nottata, i sanitari con le ambulanze hanno dovuto prestare soccorso per quattro incidenti stradali. Nulla di grave, per fortuna. Solo in un caso due pazienti sono stati portati in ospedale, uno con codice verde e l’altro giallo.

A Gallipoli, intanto, dove più alta è l’attenzione delle forze dell’ordine, gli agenti del commissariato locale hanno svolto un servizio straordinario che si è protratto fino all’1,30 di notte. I poliziotti hanno accertato che i lidi erano tutti chiusi, tranne uno, dove l’affluenza era comunque scarsa. Le stesse spiagge sono apparse libere o poco frequentate.

Molto movimento, invece, s’è registrato in centro, sebbene non siano state rilevate dai poliziotti situazioni di assembramento. È stato anche effettuato un controllo esterno alla discoteca Praja, dove i giovani erano in fila per l’ingresso osservando il distanziamento sociale. Nel totale, sono state controllate 74 persone. Svolto anche un controllo amministrativ, presso un bar di localtà Baia Verde, dove si stanno valutando alcune irregolarità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento