Cronaca Via Leonardo Da Vinci

Lecce: scippa anziana e pesta calzolaio che interviene. Salice: rapinato supermarket

Malviventi scatenati in serata. Uno scippatore in bici, nel rione San Lazzaro, ha strappato la collanina ad un'anziana, aggredendo l'artigiano uscito a soccorrerla. A Salice Salentino, rapina da circa mille euro al "DiMeglio"

Lecce, rione San Lazzaro.

 

LECCE – Scippa una donna e, per difendere il bottino, molla un pugno in pieno volto ad un calzolaio che esce dalla bottega per soccorrere la malcapitata. Poi, fugge in bici e sulle sue tracce si mettono gli agenti di polizia delle volanti.

L’ha fatta franca, per ora, un uomo che questo pomeriggio ha seminato il panico in pieno centro, a Lecce, ma le indagini sono in corso e non si dispera che possa essere acciuffato. Tutto è avvenuto intorno alle 16,40, fra via Leonardo Da Vinci e via Capitano Ritucci, nel rione San Lazzaro, a poche decine di metri da piazza Mazzini. A quell’ora, lo scippatore s’è avvicinato ad una signora leccese di 72 anni che stava passeggiando sul marciapiede e, avvicinatosi, con un gesto fulmineo le ha strappato la collana d’oro che indossava.

La scena, in pieno orario di apertura pomeridiana delle attività commerciali, non è passata inosservata, però, ad alcuni passanti e, in particolare, a un calzolaio che non ha esitato a cercare di raggiungere il malvivente, descritto come un uomo di stature alta, con un cappellino in testa per nascondere parzialmente i tratti, il quale ha reagito, aggredendolo e poi pedalando a più non posso, per allontanarsi prima che arrivasse la polizia.

Sul posto è intervenuta anche un’ambulanza. I sanitari hanno medicato il coraggioso artigiano, che non ha avuto bisogno di essere condotto al pronto soccorso. L’anziana vittima della rapina, intanto, nel pomeriggio ha sporto denuncia, fornendo una descrizione del malvivente.     

In serata, invece, alcuni malviventi hanno messo a segno una rapina ai danni del supermercato DiMeglio di via di via Raffaele Degli Atti, al civico 5, nella piena periferia di Salice Salentino. Era l’ora di chiusura, quando due malviventi, uno dei quali armato di pistola, hanno fatto irruzione all’interno dell’attività commerciale gestito dalla società “Bramato Silvana”. All’esterno, ad attenderli, si trovava una Lancia Y, nella quale c’era, probabilmente, un complice alla guida.

I due si sono avvicinati alle casse e, sotto la minaccia dell’arma, ma senza usare ulteriore violenza, si sono fatti consegnare l’incasso, circa mille euro, per poi subito fuggire. Sul posto sono intervenuti, per le indagini, i carabinieri del nucleo radiomobile di Campi Salentina. Sembra che l’auto abbia preso, come via di fuga, la direzione di Carmiano, la strada peraltro più facile da raggiungere, per uscire da Salice da quella zona.       

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce: scippa anziana e pesta calzolaio che interviene. Salice: rapinato supermarket

LeccePrima è in caricamento