Cronaca

Scommesse e lotterie, l'Ugl chiede di limitare le concessioni ministeriali

Per il segretario territoriale, Antonio Verardi, "è inconcepibile che enti come le Poste italiane, nonostante l'acclarato effetto negativo che di per sé apporta il mondo delle scommesse, autorizzi la vendita dei gratta e vinci"

LECCE – Se il Codacons chiede alle autorità d’indagare sulle sale di videolottery, il sindacato Ugl si scaglia contro i sistema in generale. E il segretario territoriale, Antonio Verardi, a tale proposito dice: “Sino a quando non si provvederà a limitare le concessioni ministeriali, si assisterà ad un continuo crescendo di attività di scommesse, che continueranno a fare business sulla pelle di chi ha bisogno, fermo restando alcune forme patologiche di dipendenza da gioco, anch’esse, per i loro effetti, deleterie”.

“E’ inconcepibile che enti di una certa responsabilità – aggiunge il segretario del sindacato-, come le Poste italiane, nonostante l’acclarato effetto negativo che di per sé apporta il mondo delle scommesse, autorizzi la vendita dei gratta e vinci presso gli sportelli postali”.

“E’inammissibile - prosegue -, che si sia dato il via libera in questi anni, alla possibilità di giocare al lotto ed al superenalotto più volte durante la settimana, attraendo non un maggiore spirito del gioco, che sia chiaro, non deve essere demonizzato ma limitato in alcuni argini di espressione, ma al contrario, ma una dipendenza dalla speranza di uscire da una crisi economica attraverso la scommessa”.

“La situazione è drammatica – conclude -, milioni di italiani, migliaia di salentini  stanno continuando a rovinarsi e con loro le rispettive famiglie, senza che vi sia una pubblica chiara condanna ad un espansione oltre modo di queste attività di giochi e scommesse. E’ triste constatare la soddisfazione di amministratori all’apertura di queste attività, invece di chiedersi come limitarne l’ esagerata espansione, o cosa fare per assistere chi è vittima di una dipendenza o di una speranza di trovare una soluzione ai propri drammi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scommesse e lotterie, l'Ugl chiede di limitare le concessioni ministeriali

LeccePrima è in caricamento