menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furgone contro un albero in centro, rami pericolanti e traffico nel caos

Effetto a catena in mattinata nei pressi della Villa comunale. Dopo il violento scontro di un Fiat Scudo contro un tronco, si è dovuto intervenire chiudendo via Garibaldi per permettere ai vigili del fuoco di rendere l'area sicura

LECCE – Furgone contro albero, rami pericolanti, strada chiusa nel cuore della città e traffico impazzito nella domenica che, quest’anno, funge anche da vigilia dell’Epifania. Effetto a catena questa mattina a Lecce dove, per cause in fase d’accertamento da parte della polizia locale, il conducente di un Fiat Scudo ha perso il controllo, andando a urtare con una certa violenza contro uno degli alberi che costeggiano via Giuseppe Garibaldi, il tratto in curva a ridosso della Villa comunale da cui le autovetture possono raggiungere viale Michele De Pietro e via XXV Luglio.

Nessuna conseguenza grave per chi si trovava a bordo del furgone (anche se i danni sono stati ingenti, sulla parte anteriore), ma è stato necessario intervenire con una certa solerzia a metà mattinata perché, complici anche le forti raffiche di vento di una giornata molto incerta sul fronte meteorologico (si sono verificati anche brevi precipitazioni di grandine), si temeva che i rami dell’albero colpito potessero cadere.

Così, la polizia locale ha chiuso temporaneamente via Garibaldi in entrambi i sensi di marcia per agevolare l’intervento dei vigili del fuoco, arrivati con l’autoscala da Lecce e una squadra in supporto da Veglie (quelle del capoluogo erano impegnate altrove, ne riferiamo a parte). I veicoli provenienti da via San Francesco d’Assisi sono stati deviati su via Piave, quelli da viale De Pietro, invece, in via XXV Luglio.

Video | L'intervento dei vigili del fuoco

Gli effetti della chiusura, a ridosso di mezzogiorno, si sono fatti sentire di riflesso anche nelle vicinanze, specialmente in piazza Mazzini, con code e rallentamenti. I vigili del fuoco, intanto, hanno segato i rami ritenuti più a rischio, che saranno poi recuperati dagli operatori della Lupiae Servizi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento