Cronaca Stadio / Via Siracusa

Notte di paura: esplode cisterna con 6mila litri d'acqua, danni nel palazzo

E' successo nel quartiere Stadio di Lecce. Saltata in aria la porta metallica, divelto un muro confinante con un box. Si è rischiata una vera tragedia

LECCE – La locuzione “bomba d’acqua” è passata negli ultimi anni a indicare sempre più spesso temporali dagli effetti devastanti, ma in questo caso si può prendere in prestito e riutilizzare per quanto avvenuto alle prime ore del giorno.

Nessuna espressione come “bomba d’acqua”, infatti, indica meglio l’esperienza vissuta dai residenti  di una palazzina di via Siracusa, nel quartiere Stadio di Lecce, svegliati di soprassalto dopo la vera e propria esplosione di un serbatoio pressurizzato. E se qualcuno, malauguratamente, si fosse trovato anche solo vicino al locale autoclave, nella migliore delle ipotesi in questo momento sarebbe ricoverato in ospedale.  

Il cedimento poco prima delle 4 di mattina

Forse solo l’orario ha impedito tragedie, perché tutto è successo poco prima delle 4 del mattino e in quel momento dormivano tutti nella palazzina 8 del civico 122 di via Siracusa. Il serbatoio di metallo, da 6mila litri, si trovava insieme ad altri due identici in un seminterrato posto accanto alla rampa d’accesso ai garage . E lo scoppio è stato tale che non solo la porta di metallo è saltata per aria come il tappo di una bottiglia di champagne, ma è crollato anche un muro divisorio, confinante con un box, facendo collassare anche la saracinesca. Insomma, danni a catena.   

Sul posto sono intervenute squadre dei vigili del fuoco e il tecnico comunale reperibile. Nella palazzina, di proprietà di Arca Sud, risiedono ben ventiquattro famiglia che si sono ritrovate all’improvviso senz’acqua e luce: è stato necessario interrompere l’erogazione per evitare ulteriori problemi.

Uno scenario quasi surreale 

Di certo, i primi accorsi si sono trovati davanti a uno scenario più simile alle conseguenze di una scossa tellurica: il serbatoio con il mantello squarciato, calcinacci e pezzi di metallo ovunque. Sono rimaste seriamente danneggiate le tubazioni, rotte in più punti, e anche l’impianto elettrico dell’autoclave ha risentito dell’incidente.

La segnalazione su quanto avvenuto è stata inoltrata a Prefettura, Comune di Lecce e Arca Sud. Questa mattina sono in atto sopralluoghi più approfonditi. Per fortuna, come detto, non vi sono stati feriti, ma la vicenda avrà sicuramente fatto venire i brividi sulla schiena dei residenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di paura: esplode cisterna con 6mila litri d'acqua, danni nel palazzo

LeccePrima è in caricamento