rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Centro / Via Imperatore Adriano

Lite fra ubriachi ai tavoli del bar del centro, locale chiuso per 15 giorni

Il provvedimento a carico della Cappuccineria degli angeli di Lecce. Al titolare contestato l'omesso obbligo di vigilanza. A novembre i poliziotti avevano sedato un diverbio fra extracomunitari, molti con precedenti

LECCE – Al titolare è stato contestato di non aver esercitato l’obbligo di vigilanza e per questo motivo, da oggi e per i prossimi quindici giorni – praticamente fin dopo capodanno – la Cappuccineria degli angeli di viale Imperatore Adriano, nel pieno centro di Lecce, a due passi dalla Villa comunale, dovrà rimanere chiusa. Il provvedimento di sospensione della licenza a carico del bar è stato notificato questa mattina dai poliziotti della Divisione amministrativa e sociale della Questura di Lecce.

Tutto è nato da un intervento avvenuto la sera del 25 novembre scorso, quando gli agenti della Sezione volanti, dopo chiamate sul 113 di cittadini, avevano dovuto evitare che una lite fra un nutrito gruppo di extracomunitari, visibilmente ubriachi, degenerasse. Al loro arrivo, i poliziotti avevano trovato una parte degli uomini ai tavoli esterni del locale e altri in piedi, tutti con bottiglie di birra e altri alcolici in mano. Sui tavoli, un tappeto di bottiglie vuote.

Alcuni, nella circostanza, si erano allontanati, altri, incuranti persino della presenza dei poliziotti, avevano continuato a litigare in modo animato fra loro, alzando oltremodo i toni. Una volta identificati, si era poi scoperto che dei sette soggetti rimasti, ben cinque annoveravano precedenti per reati contro la persona, il patrimonio e l’ordine pubblico.

Il questore Andrea Valentino ha rilevato che episodi simili incidono in modo molto negativo sulla percezione di sicurezza dei cittadini, creando turbative per l’ordine pubblica e allarme sociale. Da qui, la decisione di sospendere la licenza per quindici giorni al locale.

Non c’è ancora un provvedimento di sospensione, invce, ma comunque è rischio, anche il Jolly pizzeria kebab di via Liborio Romano. In questo caso, il questore ha disposto ammonimento e diffida, dopo una rissa fra extracomunitari avvenuta all’interno del locale nella tarda serata del 13 dicembre scorso. L’atto richiama il titolare dell’esercizio al rispetto delle norme in materia di esercizi pubblici e commerciali a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica. Anche in quella circostanza erano intervenute le volanti di polizia per gli accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite fra ubriachi ai tavoli del bar del centro, locale chiuso per 15 giorni

LeccePrima è in caricamento