rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Trovato con eroina in casa, revocati i domiciliari: finisce in carcere

A Borgo San Nicola un 52enne di Lecce che ai primi del mese era stato accusato di spaccio, dopo un controllo mirato dei carabinieri della Sezione radiomobile

LECCE – Finisce in carcere Giuseppe Lorio, 52enne di Lecce. Gli è costato caro l’essere stato sorpreso con una ventina di grammi di eroina, più materiale per confezionare singole dosi. Già confinato ai domiciliari, per via di precedenti pendenze, e sempre per stupefacenti, la mattina del 4 aprile scorso i carabinieri della Sezione radiomobile avevano effettuato un controllo nella sua abitazione, al termine del quale, sentito il pubblico ministero di turno quel giorno, Rosaria Petrolo, era stato denunciato all’autorità giudiziaria.

La sua posizione si è dunque aggravata, tanto che la Corte d’appello di Lecce ha revocato gli arresti domiciliari. E ieri mattina, i militari sono tornati a bussare alle porte di casa sua, ma per trasferirlo in carcere.

Il giorno del controllo, i carabinieri, durante la perquisizione, avevano trovato sul comodino della stanza da letto una custodia per smartphone con dentro tre pezzi solidi di eroina e un involucro contenente sostanza analoga. Nella circostanza, avevano sequestrato anche due bilancini di precisione, 90 euro in contanti (soldi ritenuti provento di spaccio), forbice, taglierino e telefono cellulare, quest’ultimo per verificare i contatti.

Nel settembre del 2020 l’uomo era finito in arresto, durante un controllo effettuato sempre dai carabinieri della Sezione radiomobile leccese, perché trovato con ben 162 grammi di eroina. In precedenza, nel 2017, era già stato condannato a due anni e mezzo di reclusione, dopo essere stato trovato – in quel caso dalla polizia – con oltre 10 grammi di eroina e 100 di hashish.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato con eroina in casa, revocati i domiciliari: finisce in carcere

LeccePrima è in caricamento