“Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

Due ragazzi denunciati. Durante le perquisizioni sono stati trovati, fra l'altro, cocaina, marijuana e un paio di proiettili

LECCE - “Vai a casa mia e sposta tutto”. Il messaggio con il cellulare è partito, ma spostare tutto (e poco dopo si sarebbe compreso a cosa si riferisse) non è stato possibile. I poliziotti, ormai, l’avevano visto e così per due giovani sono iniziati i guai. E bene è andata che non sia scattato l’arresto, perché specie in un caso, di stupefacente non ce n’era nemmeno poco: 23 grammi di cocaina.

Tutto è successo ieri pomeriggio, a iniziare dalla zona 167 di Lecce e con finale nel rione Castromediano di Cavallino. A fermare due ragazzi, di 23 e 25 anni, sono stati gli agenti di polizia del Reparto prevenzione crimine “Puglia Meridionale”, durante un controllo straordinario del territorio. All’altezza di via Siracusa, hanno deciso di bloccare una vettura. A bordo, i due giovani, nessuno con precedenti. Tuttavia, sono apparsi un po’ troppo nervosi e così si è proceduto anche una perquisizione personale.

Uno dei ragazzi aveva 4 grammi di marijuana, avvolti in un pezzo di carta. Soprattutto, però, non è sfuggito il fatto che, durante le operazioni, uno dei giovani si stesse affrettando a comporre un messaggio che gli agenti hanno visionato. E a quel punto, il controllo s’è fatto ancor più approfondito, perché si è deciso di andare a fare una visita alle abitazioni di entrambi, in zona Castromediano.

In una delle due case, gli agenti hanno trovato un proiettile 9x21, una cassaforte portatile contenente 23 grammi di cocaina e un foglio di carta con una lista di nomi e accanto alcune cifre. Ancora, sul terrazzo, un vaso contenente due piante di marijuana rispettivamente alte un metro e mezzo, e un altro vaso con una piantina di marijuana alta 53 centimetri. E poi, due involucri contenenti marijuana, per un peso complessivo di 29 grammi, due provette contenenti alcuni semi di cannabis, con del fertilizzante per favorirne la crescita, e un bilancino di precisione.

Nella seconda abitazione, invece, i poliziotti hanno trovato un proiettile calibro 7,65, un bilancino, materiale per il confezionamento di dosi, tre bustine con marjuana per oltre 240 grammi. I due ragazzi sono stati denunciati a piede libero con le accuse di possesso a fini di spaccio di stupefacenti, coltivazione di marijuana e possesso abusivo di munizioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

  • Squarcio di due metri nella strada: betoniera passa, autopompa sprofonda nel vicolo

Torna su
LeccePrima è in caricamento