Fermato sulla soglia con i soldi, dal controllo in casa spunta l’eroina

I carabinieri della sezione radiomobile di Lecce hanno arrestato un 50enne, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine. Aveva 162 grammi di stupefacente

LECCE – Solo nel 2017 era stato condannato a due anni e mezzo. A distanza di poco tempo, è ricascato nel vortice. E ancora una volta è finito in arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Eroina, nel caso in questione. A incastrare Giuseppe Lorio, leccese di 50 anni, sono stati i carabinieri della sezione radiomobile del capoluogo che, avuto sentore di un ritorno a vecchi affari, dopo segnalazioni di movimenti sospetti nella zona in cui abita, non lontano da via Monteroni, hanno deciso ieri mattina di passare all’azione con un controllo diretto.

Lorio è stato fermato mentre stava uscendo da casa. I carabinieri si sono qualificati e hanno deciso di procedere a una perquisizione. Nelle tasche il 50enne aveva 210 euro, in vari tagli. Disoccupato e senza sussidi, non sembra che abbia saputo fornire spiegazioni convincenti sul possesso di quella somma. I militari, a quel punto, sono entrati in casa per approfondire il controllo e non hanno dovuto nemmeno faticare più di tanto per trovare quello che cercavano. Materiale come ritagli e forbici per confezionare dosi, così come la stessa eroina, era tutto in bella vista sul comodino della sua camera da letto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo stupefacente, per ben 162 grammi, era diviso in tre diversi pacchetti. Sentito il pubblico ministero di turno, Stefania Mininni, Lorio – che è difeso dall’avvocato Laura Serafino - è stato dichiarato in arresto e trasferito in carcere. A giugno del 2017, come detto, era stato condannato a due anni e mezzo, dopo essere stato fermato dalla polizia. All’epoca in prova ai servizi sociali, durante le verifiche erano stati scovati 5 grammi di eroina, cinque boccette di metadone, 100 grammi di hashish e un panetto da 100 grammi di hashish.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento