rotate-mobile
Cronaca

Era ai domiciliari, trovato con eroina. Finisce di nuovo indagato

Nei guai un 52enne di Lecce, dopo un controllo in casa dei carabinieri della Sezione radiomobile. Trovati circa 20 grammi di sostanza stupefacente e due bilancini. Era stato arrestato per spaccio nel 2020

LECCE – Arrivano per un controllo nei confronti di un uomo agli arresti domiciliari e lo trovano con eroina e materiale per il confezionamento della droga. E Giuseppe Lorio, così, è ora nuovamente indagato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La scoperta è avvenuta ieri mattina, quando i carabinieri della Sezione radiomobile di Lecce si sono recati nell’abitazione dell’uomo, leccese di 52 anni, che sta scontando una condanna agli arresti domiciliari. Durante la perquisizione, nella stanza da letto, i militari hanno trovato sul comodino una custodia per smartphone. Solo che dentro c’era tutt’altro: tre pezzi solidi di eroina, più altra sostanza identica chiusa in un involucro. Il tutto, per poco meno di 20 grammi.

Non solo. A carico di Lorio sono stati sequestrati anche due bilancini di precisione, perfettamente funzionati, 90 euro in contanti, soldi ritenuti probabile provento di cessione di droga, più forbice e taglierino. Sotto sequestro è finito anche il cellulare dell’uomo, dal quale si verificheranno i contatti. Avvisato il pubblico ministero di turno, Rosaria Petrolo, Lorio è stato denunciato.

Nel settembre del 2020 l’uomo era finito in arresto, durante un controllo effettuato sempre dai carabinieri della Sezione radiomobile leccese, perché trovato con ben 162 grammi di eroina. In precedenza, nel 2017, era già stato condannato a due anni e mezzo di reclusione, dopo essere stato trovato – in quel caso dalla polizia – con oltre 10 grammi di eroina e 100 di hashish.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era ai domiciliari, trovato con eroina. Finisce di nuovo indagato

LeccePrima è in caricamento