menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Perquisizione a sorpresa in casa, 25enne nei guai per spaccio di stupefacenti

Il giovane era tenuto d'occhio dai militari della sezione radiomobile di Lecce. Marijuana, materiale e bilancino sotto il televisore, soldi nell'armadio

LECCE – E’ finito agli arresti domiciliari con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Yuri Favorelli, 25enne di Lecce, è stato bloccato nella tarda mattinata di ieri dai carabinieri della sezione radiomobile nel corso di un servizio mirato. Sì, perché, nonostante si sia ancora in piena emergenza a causa del nuovo ceppo di coronavirus, il giovane era nella lista di coloro che i militari tengono sotto osservazione, avendo già subodorato movimenti sospetti.

La perquisizione, in un appartamento del quartiere Stadio del capoluogo, deve averlo colto impreparato, di sorpresa. Probabilmente non pensava di essere tenuto d’occhio. Magari non in questo particolare periodo. Tant’è. Non c’è stato modo di far scomparire quanto aveva in casa. Tutto raccolto, in particolare, nella sua stanza da letto: marijuana, soldi, materiale per confezionare dosi.  

Al 25enne, nessun grosso precedente alle spalle, è stato contestato il possesso di 81,4 grammi di marijuana. Era in un involucro nascosto nel mobile porta tv, insieme con ritagli di cellophane e un coltellino intriso di sostanza. I soldi, invece, 395 euro in vari tagli, erano stati infilati in alcuni giubbini riposti nell’armadio e requisiti, come probabile provento di spaccio. I carabinieri hanno trovato e sequestrato anche il bilancino. Sentito il pubblico ministero di turno, Maria Consolata Moschettini, il giovane è stato posto ai domiciliari. E’ difeso d’ufficio dall’avvocato Arianna Lezzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento