Spaccio in città, nuovo arresto: in casa di un 35enne panetti di hashish

Nei guai Antonio Marzano. Sempre a Lecce, per scontare una pena di cinque anni per rapina, è stato prelevato Angelo Campanile

LECCE – Ancora un colpo contro lo spaccio di stupefacenti in città messo a segno dai carabinieri della Sezione radiomobile di Lecce, che negli ultimi mesi stanno facendo vera e propria piazza pulita, con arresti e denunce eseguiti ogni settimana. Questa volta, in carcere, è finito Antonio Marzano, 35enne. L’uomo è stato fermato nella mattinata per un controllo mentre era quasi a ridosso del rione Castromediano. Ai militari deve essere apparso sospetto l’atteggiamento, tradendo anche un certo nervosismo alla loro vista. E, dopo il primo riscontro, il ritrovamento di qualche grammo di hashish nelle tasche, sono andati più a fondo, con una perquisizione in casa.

MARZANO ANTONIO.-4Qui è spuntato il grosso, che Marzano custodiva in una casetta chiusa con un lucchetto, lontano da occhi indiscreti. In tutto, infatti, i militari hanno trovato cinque panetti di hashish e tre sacchetti già suddivisi in vari tocchetti. In totale, quasi mezzo chilo di hashish (per la precisione, 485 grammi). In più, i militari hanno trovato materiale usato per il confezionamento, fra cui un paio di lame e un temperino usati per suddividere il “fumo”. Fra le altre cose, oltre a 475 euro in contanti, sono stati sequestrati anche un telefono cellulare e diversi appunti, che, come sempre, saranno vagliati per verificare il giro d’affari e gli eventuali contatti con i fornitori. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rapina, deve scontare cinque anni

CAMPANILE ANGELO.-2Non molto distante, poi, e sempre nella mattinata, nel quartiere Leuca, altri carabinieri, quelli della stazione di Lecce Principale, hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzioni della Procura generale di Lecce a carico di un noto pregiudicato, Angelo Campanile, di 44 anni. L’uomo, infatti, deve espiare una condanna per rapina. Cinque anni di carcere, come si ricorderà, dopo il patteggiamento avvenuto a marzo, per una serie di episodi che nel 2018 hanno scosso profondamente la città, assalti in un supermercato, due aziende e un’agenzia assicurativa .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • La ministra dell'Istruzione boccia Emiliano: "La Puglia riapra le scuole"

  • Il virus avanza in Puglia, Lopalco: “Si delinea uno scenario preoccupante”

  • Aggressione furibonda a colpi di martello: lui in ospedale, i cognati in arresto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento