In scooter tenta di rapinare cellulare in centro, caccia aperta al malvivente

E' successo ieri mattina in via Leuca, nei pressi del magistrale "Siciliani". La polizia a caccia di un giovane, ma i dettagli forniti sono pochi. Ha cercato di sottrarre il dispositivo mobile con una manta. S'è pure rotto nella caduta della vittima

Via XX Settembre, da dove è fuggito il rapinatore.

LECCE – E’ stata questione di un solo attimo. Lei era in procinto di attraversare, con il suo telefono cellulare in mano, nei pressi dell’istituto magistrale “Siciliani” di Lecce, nel tratto terminale di via Leuca.

Come un fulmine è balzato sulla scena un giovane a bordo di uno scooter di colore scuro. Ed ha improvvisato un tentativo di rapina. Lesto, pigiando sull’acceleratore, s’è fatto sotto e con un colpo di mano ha tentato di sottrarre il dispositivo mobile, ottenendo come unico effetto quello di far cadere per terra la povera ragazza, terrorizzata dall’inatteso “assalto”. E lo stesso cellulare s’è rotto nell’impatto sull’asfalto.

L’aspetto particolare è che tutto ciò è avvenuto nel vivo della mattinata. E’ successo, infatti, intorno alle 11 di ieri mattina, in un punto ben centrale della città, non lontano da Porta San Biagio. Alcuni passanti si sono avvicinati alla ragazza aggredita, per soccorrerla.

Nessuno è però riuscito a prendere la targa dello scooter, perché il conducente ha subito svoltato per infilarsi nella parallela via XX Settembre, che rasenta il muro di cinta dell’istituto delle suore Marcelline, riuscendo infine a far perdere le tracce. Al termine di quella via, infatti, da piazza Bottatti, di fronte al vecchio ospedale, avrebbe potuto svoltare sia in direzione della Torre del Parco, sia in via Forlanini, per poi raggiungere la circonvallazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tanto spavento, ma nessuna conseguenza fisica per la vittima. Sul posto sono stati chiamati gli agenti di polizia delle volanti, che, sulla scorta delle scarne indicazioni fornite dalla ragazza e da chi l’ha aiutata, hanno cercato di scovare invano il rapinatore. D’altro canto, con il suo mezzo a due ruote è riuscito a scomparire dalla scena in pochi istanti. Avendo il volto coperto con un casco e non essendovi molti altri dettagli, è stato impossibile capire chi fosse e dove si fosse diretto nella fuga. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento