Misterioso agguato: trans ferita al volto con colpi di pistola da softair

L'inquietante episodio è successo nella notte in via Vecchia Carmiano. Lesioni al naso e a una palpebra. Indaga la polizia. La 40enne soccorsa dal 118

Polizia in via Vecchia Carmiano (repertorio).

LECCE – L’auto si è accostata al ciglio del marciapiede. Poi, dal finestrino abbassato del lato passeggero è spuntata una mano armata. E sono partiti i colpi. Non meno di quattro, tutti indirizzati verso un’unica trans su tre in attesa di clientela. Colpi esplosi in pieno volto. Non con una pistola vera, altrimenti le conseguenze sarebbero state devastanti. Ma comunque con un’arma da softair, sufficiente, con i suoi piombini, a provocare lesioni anche piuttosto serie.

Misterioso e inquietante l’episodio avvenuto nella tarda serata a Lecce. Poco prima delle 23 due uomini che si trovavano all’interno di un’autovettura utilitaria, hanno messo a segno una sorta di agguato usando una pistola ad aria compressa nella zona di via Vecchia Carmiano, angolo via Vanvitelli. Area del quartiere Rudiae Ferrovia nota per la presenza di prostitute, al calar del sole, e per questo spesso oggetto di controlli delle forze dell’ordine.

Solo che nella notte le volanti di polizia sono arrivate in zona per un’aggressione ancora difficile da inquadrare. Un gesto mirato? Una pericolosa bravata? Le indagini sono appena iniziate e al momento nessuna pista si può escludere.  

Vittima della furia dei due ignoti è stata una trans 40enne di Lecce. Accanto ve n’era altre due, ma è stata lei l’unico bersaglio dei piombini. A premere il grilletto, come già riferito, il passeggero dell’autovettura. La 40enne non ha fatto a tempo a scansarsi o a riparare il volto con le mani. E alcuni piombini hanno colpito naso, rimasto gonfio per il violento contraccolpo e dal quale ha iniziato a uscire sangue, e palpebra dell’occhio sinistro, lacerata.

Poi, l’utilitaria, al momento non meglio identificata, s’è subito volatilizzata. E’ stata chiamata la polizia e sul posto sono arrivate le volanti. Gli stessi agenti hanno richiesto l’intervento del 118. Gli operatori hanno visitato la trans sul posto e poi l’hanno portata in ospedale per i primi accertamenti e il ricovero. Al momento la progosi è riservata. E' rimasto un corpo estraneo nel naso. Mentre le ricerche degli aggressori sono state infruttuose. E per ora resta il mistero anche sul movente.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Breve temporale, ma il fulmine si abbatte sulla casa: impianto elettrico fuori uso

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

  • Ruba offerte e collanina, poi urina sull’altare: denunciato dopo un controllo nel “compro oro”

Torna su
LeccePrima è in caricamento