Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Lavoratori del turismo, rinnovato contratto. Cisl: “Importanti novità e miglioramenti”

Il Ccnl è frutto di un'intesa che rafforza il secondo livello di contrattazione e predispone aumenti. Inserito anche capitolo dedicato alla stagionalità mentre l'ente bicamerale pugliese per il turismo istituisce Fondo per il sostegno alla genitorialità

LECCE - “È stato rinnovato il contratto nazionale dei lavoratori del turismo che avrà una importante ricaduta anche nella provincia di Lecce dove vi sono migliaia di occupati nel commercio e nei servizi”. Lo comunica Carmela Tarantini, segretario provinciale della Fisascat (Federazione italiana sindacati addetti servizi commerciali affini turismo) della Cisl di Lecce.

“L’intesa raggiunta a livello nazionale – afferma la Tarantini - rafforza le relazioni sindacali e rilancia il secondo livello di contrattazione aziendale e territoriale. Per il rinnovo si è partiti concordando sulla necessità di riqualificare il settore riconoscendo nel welfare contrattuale e nella bilateralità il sistema mediante il quale sostenere il comparto attraverso interventi in ambito formativo, del sostegno al reddito, sanitario integrativo e previdenziale complementare”.

Sull'aspetto economico è stato definito un aumento di 88 euro al quarto livello da riparametrare per gli altri livelli ed è stato riconfermato un elemento economico, a garanzia dell'effettivo decollo del secondo livello di contrattazione, quantificato in 222 euro per il quarto  e quinto livello e riproporzionato per gli altri, demandando al livello decentrato le modalità di erogazione.

Tra i capitoli inseriti nel nuovo contratto anche quello della “stagionalità”,  riconoscendo in essa una delle peculiarità strutturali del settore che necessita di “adeguate politiche legislative e contrattuali destinate ad incrementare progressivamente l'attività delle imprese turistiche”, tutelando nel contempo il reddito dei lavoratori ed incentivandone l'occupabilità con la permanenza nel settore.

“Il confronto che ha portato al rinnovo del contratto nazionale con le associazioni datoriali Federalberghi e Faita è un esempio di relazioni sindacali proiettate alla tenuta del settore - aggiunge Carmela Tarantini- e nel contratto c’è anche un protocollo sulle nuove funzioni da attribuire al sistema degli enti bilaterali, in primo luogo l'incontro tra domanda ed offerta di lavoro con l'introduzione di una banca dati presso l'ente bilaterale nazionale”. 

A tal proposito, l’ente bilaterale del turismo pugliese ha istituito il Fondo per il sostegno alla genitorialità, un prezioso strumento che consente a lavoratrici e lavoratori del settore di conciliare l’attività professionale e la cura della famiglia. Il fondo mette a disposizione un contributo a sostegno della retribuzione nei casi di congedo per maternità o astensione obbligatoria e di congedo parentale o astensione facoltativa e dei contributi economici per aiutare la famiglia nella conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori del turismo, rinnovato contratto. Cisl: “Importanti novità e miglioramenti”

LeccePrima è in caricamento